Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Bocciato alla maturità, si incatena alla scuola

Dopo il gesto estremo del ragazzo di Mestre, che si è tolto la vita per esser stato bocciato alla maturità, arriva la protesta di un altro studente che non è riuscito a superare gli esami di stato. Stefano Farci, 18 anni di Capoterra, si è incatenato al cancello della sua scuola, il liceo classico Siotto di Cagliari, per chiedere che la commissione riesamini le sue prove ed il suo curriculum di studi.

Stefano, che per cinque anni ha fatto il pendolare per raggiungere Cagliari, non è mai stato bocciato ma ha riportato medie fra il 6 e il 7, arrivando alla prova d’esame, alla fine del triennio, con 15 punti di credito di partenza.
All’esame però qualcosa è andato storto: 20 su 45 negli scritti, e 15 su 30 all’orale, e con un voto finale di 50. Il ragazzo, incredulo, ha chiesto una copia delle prove e le ha fatto valutare a docenti esterni i quali non hanno confermato i giudizi della commissione. Da qui la sua decisione di protestare pacificamente.
“Mi merito il diploma e la possibilità di iscrivermi all’università, ma non il prossimo anno – ha spiegato Stefano - Protesterò pacificamente sino a quando non vedrò che la commissione rivaluterà le mie prove e i miei studi”.

Commenti

Commenta Bocciato alla maturità, si incatena alla scuola.
Utilizza FaceBook.