Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Matteo C.

Come si realizza una tesina per la maturità?

TI SERVE UN PERCORSO PER LA MATURITA'?

L'idea e il progetto
Scegliere l'idea per la tesina è il primo passo del lavoro, ed è anche uno dei più importanti.
Occorre valutare bene l'argomento in base alla sua originalità, alla sua ampiezza e multidisciplinarietà. È bene scegliere un argomento originale, ma bisogna tenere conto che deve avere un'ampiezza tale da permettere di toccare tutte o quasi tutte le discipline, e al contempo non deve essere talmente vasto e complesso da mettere in difficoltà.
Una volta scelto l'argomento per la tesina di maturità arriva il momento di stilarne il progetto.
Schemi e mappe concettuali sono fondamentali per riuscire a realizzare una tesina completa e ordinata.
Quali personaggi, quali eventi storici, quali sotto-argomenti verranno trattati per ogni materia? Come saranno collegati al tema principale? È il momento di documentarsi e, pian piano, rispondere a queste domande.

HAI VISTO LE TESINE SVOLTE DA STUDENTVILLE?

La stesura
La tesina non deve risolversi in un tomo. Occorre delineare con chiarezza e completezza gli argomenti e il filo del discorso senza diventare prolissi.
Bisogna essere concisi; l'approfondimento di quanto riportato, infatti, avverrà durante la prova orale.
Per non perdersi per strada delle buone intuizioni è bene prendere appunti con frequenza, in modo da avere delle idee e del materiale già pronto per gli argomenti da trattare in seguito.
Non bisogna dimenticare, inoltre, che è possibile arricchire il testo della tesina con citazioni calzanti.

Titolo, forma e stile
È importante fare attenzione durante la stesura a non compiere imbarazzanti errori ortografici.
Oltre a ciò, per realizzare al meglio la tesina per la maturità è bene evitare sempre dialettismi, linguaggio gergale e abbreviazioni; è bene scrivere i numeri da 0 a 9 in lettere, evitare paragrafi lunghissimi pieni di subordinate e allo stesso modo evitare di fare salti mortali stilistici: il criterio di gran lunga più importante resta la chiarezza!
Per lo stesso motivo, è meglio scegliere font standard come Times New Roman, Verdana e Garamond ed evitare caratteri gotici e altre bizzarrie. Va bene, anzi benissimo la multimedialità, e anche una certa creatività nella presentazione della tesina, ma questo sempre senza che ne faccia le spese la chiarezza.
Infine, se in fase di progetto è stato scelto un titolo provvisorio, conviene tornare a rifletterci su per migliorarlo. Il titolo è il biglietto da visita della vostra tesina per la maturità!

Le altre guide sulla Maturità 2014 di Studentville.it:

1) Tutte le informazioni sull'esame di maturità
2) La prima prova
3) Seconda prova maturità: Guida alla versione
4) Seconda prova maturità: Guida allo scritto di matematica
5) Realizzazione di una mappa concettuale
6) Realizzazione di una tesina
7) Gestione dello stress

Visita anche la nostra sezione sulla Maturità 2014, trovi altre guide per preparare l'esame, le ultime novità e indiscrezioni, moltissime tesine già svolte e saggi brevi. Inoltre nel nostro forum sulla maturità puoi entrare in contatto con altri maturandi e chiedere un aiuto.


Seguici per arrivare alla grande alla maturità, ci trovi anche su Twitter e Facebook.

Commenti

Commenta Come si realizza una tesina per la maturità?.
Utilizza FaceBook.