Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Crollo dei voti alla Maturità 2010

La scuola italiana è in crisi, il livello d’istruzione dei ragazzi sta precipitando. E’ il dato preoccupante emerso dai primi dati sulla Maturita2010 pubblicati dal Ministero della Pubblica Istruzione, in base all’analisi fatta su un campione del 10%. Aumentano i bocciati e i voti sono più bassi rispetto agli ultimi anni, crollo dei 100 e 100 e lode.

Questi i dati resi noti dal Miur:

- I voti agli Esami di maturità si abbassano. Diminuiscono i voti da 81 a 100 e lode: i voti da 81 a 90 diminuiscono dal 15,3% del 2008/2009 al 15,2% del 2009/2010; i voti dal 91 al 99 passano dal 6,2% al 5,2%; i 100 scendono dal 4,5% al 4%; i 100 e lode passano dallo 0,7% allo 0,6%.
Rispetto al 2008/2009, i 60 diminuiscono dall'11,2% al 10,7%; i voti dal 61 al 70 aumentano dal 33,7% del 2008/2009 al 35,1%; i voti da 71 a 80 aumentano dal 28,5% al 29,3%.

- I non ammessi agli Esami aumentano sensibilmente: nel 2008/2009 erano 17mila (5,1%), nel 2009/2010 sono oltre 23mila (6,6%).

- A causa dell'aumento dei non ammessi, le bocciature di studenti ammessi agli Esami rimangono stabili, diminuendo leggermente: quest'anno sono il 2,05%, l'anno scorso erano stati il 2,175%.

- Aumentano notevolmente gli studenti non ammessi agli Esami per aver riportato l'insufficienza in condotta: nel 2008/2009 erano 5.041; nel 2009/2010 sono 8.403.

Il rigore tanto invocato dal ministro Gelmini è diventato realtà: salta all’occhio soprattutto il passaggio dai 17mila non ammessi agli esami del 2009 agli oltre 23mila di quest’anno. Altro aumento significativo è quello dei non ammessi per il famoso 5 in condotta: dai 5mila dello scorso anno agli oltre 8mila del 2010.

Commenti

Commenta Crollo dei voti alla Maturità 2010.
Utilizza FaceBook.