Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Ivana Q.

Errori da evitare alla versione della maturità

VERSIONE DI LATINO MATURITÀ 2017: ERRORI DA NON FARE

La seconda prova della Maturità 2017 si sta avvicinando sempre di più. Quest'anno la seconda prova del liceo classico sarà la tanto temuta versione di latino. Sono cinque anni che cercate di studiare questa lingua con risultati più che imbarazzanti? Proprio non sapete da che parte cominciare per tradurre qualcosa che sia comprensibile? Pensate che tra greco e latino, le differenze non sono poi molte, e se avete acquisito un buon metodo di traduzione dal greco, lo stesso sarà per il latino.
Ci sono però degli errori da evitare nella versione di greco, ma seguendo i nostri consigli riuscirete a fare un'ottima prova!

Tieni sotto controllo questi articoli:

versione maturità errori da non fare

SECONDA PROVA LICEO CLASSICO 2017: COSA NON FARE

Vediamo insieme cosa NON fare durante la seconda prova del liceo classico:

  1. Mettersi subito a tradurre
    Questo è un errore che può comprometere la resa dell'intera prova; mai buttarsi a capofitto nella traduzione senza leggere prima titolo e intero brano, almeno per avere un'idea di che cosa parla.
  2. Ignorare l'autore
    Conoscere l'autore vi può essere d'aiuto perché può essere una traduzione che avete già fatto in classe, oppure vi può essere utile per capire di cosa sta parlando. Inoltre, sul vocabolario di latino potrebbero esserci degli esempi di frasi prese properio dalla vostra versione.
  3. Tradurre parola per parola
    Questo è un errore da evitare sempre, perché si rischia di perdere di vista il senso dell'intera frase e la sua costruzione. Dividete invece la versione in periodi, poi procedete con l'analisi logica individuando il soggetto, il predicato verbale e i vari complementi.
  4. Non prestare attenzione al significato
    In greco moltissime parole assumono un significato completamente diverso a seconda del contesto, o a seconda del verbo o dell'aggettivo cui sono collegate: tradurle bene significa capire il senso di quello che l'autore vuole dire.
  5. Arrivare alla fine a tutti i costi
    Non pensate sia meglio tradurre male tutta la versione che farne bene solo tre righi; è preferibile poche righe ma tradotte bene. I professori terranno conto del fatto che conoscete la grammatica e sapete usare gli strumenti a vostra disposizione. Pazienza non essere arrivati alla fine!


Ultimo consiglio, ma non meno importante: esercitatevi! Abituatevi a tradurre: anche le versioni più complicate, con le costruzioni più difficili, vi sembreranno una passeggiata.

Commenti

Commenta Errori da evitare alla versione della maturità.
Utilizza FaceBook.