Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Esame di Maturità: cosa fare dopo?

Per molti ragazzi ormai l'esame di maturità è solo un ricordo, per altri invece è solo questione di giorni. Se fino a qualche settimana fa la prima prova, la seconda prova, la terza prova e il colloquio orale erano il pensiero principale di ciascun maturando, adesso invece il problema è capire cosa fare del proprio futuro... L'esame di maturità segna dunque un passaggio fondamentale nella vita di un adolescente: il passaggio dal mondo della scuola, in cui si è guidati da genitori e insegnanti, al mondo dell'età adulta, in cui bisogna prendere in mano la situazione e decidere del proprio avvenire. Ci sono varie strade da poter intraprendere dopo l'esame di maturità: scopriamo insieme quali sono e come decidere!


 

Esame di Maturità... e poi?

Dopo l'esame di maturità è bene prendersi qualche giorno di riposo... mare, sole e relax, uscite con gli amici e libri categoricamente chiusi! Una volta che ci siamo rigenerati, possiamo iniziare a riflettere su quello che vogliamo fare a partire da settembre. Ci sono diverse opzioni tra cui scegliere, per cui è necessario valutare bene cosa ci piace fare, cosa ci renderà felici in futuro. Non effetuiamo la scelta facendoci influenzare dagli altri o semplicemente per fare contenti i nostri genitori: in futuro potremo pentirci e non riuscire a concludere nulla! Meglio quindi valutare tutte le possibilità da soli, con la propria testa, e decidere seguendo esclusivamente il nostro istinto. 
 

1. Università

La maggior parte degli studenti pensa di iscriversi all'università, scegliendo tra i vari corsi che offrono i diversi atenei d'Italia. Tuttavia, non è sempre facile decidere, in quanto non si conoscono esattamente tutti i corsi universitari e le materie da studiare. Per questo motivo, se abbiamo intenzione di proseguire gli studi ma siamo indecisi su quale corso di laurea intraprendere, dobbiamo:

  1. documentarci sui vari corsi presenti nelle università
  2. selezionarne alcuni, documentandoci su materie e sbocchi lavorativi
  3. effettuare la scelta basandoci sulle nostre capacità e sul lavoro che ci piacerebbe fare in futuro
  4. scegliere l'ateneo, valutando se è il caso di cambiare aria e spostarsi altrove, oppure optare per un'università vicino casa
  5. fare attenzione alle modalità d'iscrizione e alle tempistiche per non rischiare di rimanere fuori!

E se la facoltà che scegliamo ha un test d'ammissione?

In questo caso bisogna capire su cosa verterà il test e cominciare a studiare e ad allenarsi. Oltre ai test d'ammissione nazionali, vale a dire il test di medicina, il test di veterinaria, il test di architettura e il test di professioni sanitarie, alcuni atenei hanno altri corsi a numero chiuso, che magari in altre università sono invece ad accesso libero. Per superare un test d'ammissione occorre dunque studiare gli argomenti oggetto della prova e allenarsi con quiz a risposta multipla, soprattutto riguardo le domande di logica, che richiedono un certo esercizio. 

Dobbiamo anche tenere in considerazione l'eventualità di non superare il test, dunque è necessario tenersi più strade aperte. Nel caso in cui la prova d'ingresso dovesse andar male, niente paura! Ci sono diverse soluzioni:

  • scegliere un corso di laurea con un piano di studi affine e ritentare il test l'anno prossimo
  • provare a vedere se in un'università straniera c'è lo stesso corso di laurea ad accesso libero
  • optare per un altro corso di laurea... magari è questa la nostra strada!


2. Corsi post diploma

Esistono tantissimi corsi post diploma che ci permettono di abilitarci in una determinata professione ed entrare subito nel mondo del lavoro. Vengono organizzati da enti pubblici o privati, e in genere per accedervi è necessario superare una prova di ingresso o effettuare un colloquio. Attenzione però alle truffe, soprattutto se il corso è organizzato da un ente privato: accertiamoci che l'attestato sia valido e riconosciuto a tutti gli effetti. 

I corsi post diploma, che hanno una durata di circa un anno, consistono, di solito, in alcune lezioni teoriche e in alcune ore di tirocinio. Riguardo i costi, alcuni sono finanziati, dunque gratuiti, altri invece hanno costi diversi in base all'ente e al corso scelto. Ecco qualche esempio:

  • corso per operatore socio-sanitario
  • corso per agente immobiliare
  • corso per wedding planner
  • corso per elettricista
  • corso per assistente all'infanzia
  • corso per calzolaio
  • corso per segretaria di studio medico
  • corso per idraulico
  • corso per professionista animal care

Esistono poi scuole di alta formazione professionale, di durata maggiore, che consentono di specializzarsi approfonditamente in una determinata professione. Tra queste ricordiamo:

  • scuola di estetica
  • scuola per parrucchieri
  • specializzazione in comunicazione pubblicitaria
  • corso per grafic design
  • specializzazione in digital e virtual
  • specializzazione in fashion design
  • specializzazione in design del gioiello
  • specializzazione in industrial design
  • corso di conservazione e restauro dei beni culturali


3. Carriera militare

Un'alternativa è la carriera militare, che può avvenire nell'Esercito, nella Marina Militare, nell'Aeronautica Militare, Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del fuoco, Polizia penitenziaria, Guardia forestale. Bisogna dunque andare sul sito del Corpo scelto, controllare i bandi e le modalità di accesso. Una volta superato il concorso, dopo un periodo di ferma previsto, è possibile essere assunti. 

Per diventare ufficiale di carriera delle diverse forze armate invece occorre iscriversi ad un'accademia militare, in cui si consegue il diploma di laurea e si acquisisce una formazione militare approfondita. Il percorso formativo dell'accademia militare dura 4/5 anni, compresi periodi di tirocinio e conseguimento di brevetti.

Le attività dell'accademia si articolano i tre periodi specifici della giornata:

  • mattina: attività didattiche e di laboratorio
  • pomeriggio: sport e formazione etico militare
  • serale: attività di studio

Per poter accedere all'accademia militare bisogna avere un'età compresa tra i 17 e i 22 anni, essere in possesso del diploma di maturità e superare un concorso pubblico di ammissione.

Commenti

Commenta Esame di Maturità: cosa fare dopo?.
Utilizza FaceBook.