Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Matteo C.

Maturità 2014: gli errori da evitare alla prima prova scritta

Nel tema di italiano alla Maturità 2014 lo studente deve dimostrare correttezza e proprietà nell'uso della lingua, deve dimostrare di possedere adeguate conoscenze relative all'argomento scelto e al quadro di riferimento generale cui l'argomento appartiene. Deve inoltre dimostrare attitudini allo sviluppo critico delle questioni proposte.

Quindi nello svolgimento della prima prova della maturità occorre:
1. Evitare di avventurarsi in una traccia senza prima aver valutato attentamente la propria preparazione in merito. Bisogna scegliere con cura quella per cui si possono dimostrare maggiori conoscenze, e una volta fatto, mettersi all'opera senza ulteriori esitazioni.

2. Evitare di lanciarsi nella stesura senza aver letto attentamente la documentazione allegata.

3. Evitare di andare fuori tema: uno dei rischi maggiori nella prova di italiano. A costo di investire qualche minuto in più è bene rileggere con cura la traccia, e tornarci su ogni tanto per essere certi di non allontanarsi dalle richieste.

4. Evitare di accumulare nozioni su nozioni. Lo spirito critico personale dello studente gioca un ruolo importante in fase di valutazione.

5. Evitare di cominciare a scrivere senza aver progettato la struttura del testo. Dedicando alcuni minuti alla composizione di una scaletta si può beneficiare di un aiuto costante nel corso della stesura, evitando confusioni e disordini che richiederebbero molto tempo per essere appianati in fase di revisione.

6. Evitare di trattare l'argomento in maniera del tutto isolata dal contesto in cui si inserisce.

7. Evitare di scrivere paragrafi lunghissimi accumulando subordinate su subordinate, ed evitare, allo stesso modo, fuochi d'artificio stilistici. La chiarezza è il criterio di gran lunga più importante!

8. Evitare termini generici,  cercando fin dalla prima stesura di utilizzare un lessico specifico e pertinente.

9. Evitare ripetizioni ed espressioni dialettali e gergali.

10. Evitare abbreviazioni. Alcune possono risultare accettabili, molte altre no. La cosa migliore è non usarle per nulla!

11. Evitare di concludere il testo o la sua copiatura "in bella" all'ultimo minuto, poiché non resterebbe il tempo per un'ulteriore rilettura, magari dedicata alla correttezza formale e allo stile. Per risparmiare tempo, evitare sempre le distrazioni durante la prima prova!

 Ecco i nostri kit!

Per la prima prova scritta:

Per la seconda prova scritta

E per la terza prova scritta?

Ti serve un porta fortuna? Condividi!

Commenti

Commenta Maturità 2014: gli errori da evitare alla prima prova scritta.
Utilizza FaceBook.