Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Maturità 2015: come organizzare il ripasso

Manca ormai meno di un mese alla Maturità 2015, che sarà inaugurata il 17 giugno dalla prima prova. Si proseguirà poi il 18 giugno con la seconda prova, il 22 giugno con la terza prova e infine si terminerà con il colloquio orale. Sono dunque poche le settimane che rimangono, e non c'è assolutamente tempo da perdere: bisogna organizzare il ripasso di tutte le materie... Ecco allora come farlo velocemente e senza ridursi al giorno prima!


 

Maturità 2015: le prove

Rinfreschiamoci un po' la memoria e ricordiamo innanzitutto in quali prove si articolerà la Maturità 2015:

  1. Prima prova: potrai scegliere tra 7 tracce, articolate in 4 tipologie: Tipologia A (analisi del testo), Tipologia B (saggio breve o articolo di giornale), Tipologia C (tema di storia), Tipologia D (tema generale).
     
  2. Seconda prova: varia a seconda dell'indirizzo di studi, ed ha come oggetto una materia caratterizzante.
     
  3. Terza Prova: potrai cimentarti in domande a risposta multipla, domande a risposta aperta, analisi di casi pratici e professionali, sviluppo di progetti, in base a quello che avrà deciso il consiglio di classe.
     
  4. Colloquio orale: è qui che bisogna sfoderare le armi migliori! Si tratta dell'ultima prova, e consiste in un'esposizione orale di fronte alla Commissione di Maturità, composta da 3 commissari interni e tre esterni. Dopo che avrai presentato la tua tesina, ogni insegnante ti esaminerà in una materia, ponendo domande sul programma dell'ultimo anno. 
     

Maturità 2015: come organizzare il ripasso?

Adesso, non ti resta che organizzare il tempo che hai a disposizione per il ripasso, cercando di sfruttare al meglio le settimane che ti rimangono! Ecco come fare: 

1. Tabella di marcia

Prendi un bel foglio e stila una tabella di marcia che dovrai seguire in questi giorni. Dividi gli argomenti da ripassare per la Maturità 2015 in più giorni, privilegiando le materie in cui hai più difficoltà, e riservando qualche ora della giornata per esercitarti sulla prima e sulla seconda prova. 

2. Tesina

Se non hai ancora terminato la tesina, cerca di farlo nel più breve tempo possibile, altrimenti rischi di togliere tempo prezioso al ripasso del programma. Dunque, poniti un termine e rispettalo: poi passa allo studio vero e proprio.

3. Come organizzare la giornata di studio?

Non studiare mai solo una materia per tutta la giornata: rischi di stancarti e di non riuscire a concludere nulla! Ripassa quindi 2 o 3 materie al giorno, iniziando dagli argomenti che sai di meno. Durante il ripasso, prendi un quaderno e mentre ripeti scrivi in sequenza le parole chiave (nomi, date, formule, ecc...): questo ti aiuterà a memorizzare meglio i concetti. 

4. Come allenarsi per la prima prova?

Non dimenticare poi di esercitarti svolgendo qualche tema. Ognuno di noi sa su quale tipologia è già orientato, però non si sa mai: meglio allenarsi in tutte le tipologie, così da essere in grado di svolgerle quasi tutte! Per la prima prova di Maturità 2015 non dimenticare di:

  • ripassare il programma di Italiano, in particolare per l'analisi del testo, provando ad analizzare i brani e le poesie contenuti nel libro di testo
  • ricordare la struttura e le regole del saggio breve: titolo, consegna, esposizione di una tesi accompagnata da esempi che la sostengano, lunghezza massima 4 colonne
  • ripassare il programma di storia per la Tipologia C, e stare attenti a riportare informazioni esatte
  • aggiornarsi sugli avvenimenti di attualità per la Tipologia D, e sulle ricorrenze per tutte le tipologie di prova

5. Come prepararsi per la seconda prova?

La seconda prova è più "pratica" e ha come oggetto una delle materie caratterizzanti per ogni indirizzo di studio. Si tratta dunque della prova più importante, per cui è necessario esercitarsi ogni giorno, oltre che ripassare oralmente i programmi. Per esempio, per la seconda prova del liceo classico bisogna allenarsi con versioni di latino, per la seconda prova del liceo scientifico invece è opportuno svolgere qualche esercizio al giorno e così via. 

6. Cosa fare per la Terza Prova?

La terza prova necessita innazitutto in uno studio teorico, ma bisogna anche allenarsi per poter rispondere adeguatamente alle domande. Spesso infatti, anche se conosciamo la risposta, possono sorgere dubbi in merito alle domande a risposta multipla, oppure non si riesce a dare una risposta sintetica alle domande a risposta aperta, rischiando di andare anche fuori traccia. Per questi motivi bisogna non solo studiare, ma allenarsi con queste tipologie di domanda, in modo da acquisire sicurezza e praticità. 

7. Come ripassare per il colloquio orale?

Come ho già detto, ripassa 2 o 3 materie al giorno, partendo dagli argomenti che conosci di meno. Non dimenticare di ripetere oralmente, per migliorare l'esposizione e acquisire scioltezza mentre parli. Inoltre, studia con astuzia: parti dagli argomenti della tesina, approfondisci, ripassa bene tutti gli argomenti che potrebbero essere collegati. In questo modo partirai bene e farai senz'altro una bella figura durante il colloquio.

8. Non dimenticare le pause!

Mai studiare ininterrottamente senza concedersi una pausa, e soprattutto, evita di chiuderti in casa per settimane! Ogni tanto bisogna staccare la spina e far prendere aria al nostro povero cervello: se infatti stiamo troppe ore sui libri, rischiamo di non recepire più nulla e perdere tempo. Concediti allora qualche momento di relax, esci per una passeggiata, una corsa, prendi un gelato con qualche amico. Tornerai sui libri fresco e riposato, pronto a riprendere lo studio da dove eri rimasto!

9. Cosa fare gli ultimi giorni?

Non dimenticare che gli ultimi giorni che ci separano dall'esame di Maturità 2015 servono per il ripasso generale, per cui puoi organizzare pomeriggi di studio insieme al resto della classe. Sarà meno faticoso e meno noioso ripetere in compagnia, ponendoci domande a vicenda e chiedendo delucidazioni su argomenti che non abbiamo capito. 

10. E il giorno prima?

Il giorno prima degli esami la parola d'ordine è... riposo! Chiudi i libri, esci e rilassati insieme ai tuoi amici. Dopo una bella giornata di relax andrai a dormire tranquillo, e ti sveglierai la mattina dopo carico per affrontare la prima prova di Maturità 2015!

Commenti

Commenta Maturità 2015: come organizzare il ripasso.
Utilizza FaceBook.