Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Maturità 2017: come studiare mese per mese

MATURITÀ 2017: DRITTE PER LO STUDIO MESE PER MESE. Stai per iniziare il quinto anno delle superiori e sei già in panico perche non sai come studiare per la Maturità? Non ti preoccupare: hai più di 9 mesi a disposizione per impostare e organizzare lo studio e arrivare preparatissimo e non (troppo) stressato all'Esame di Stato. Noi della redazione di Studentville ti seguiremo durante tutto l’anno per aiutarti a superare brillantemente l’esame finale, dandoti informazioni utili sullo studio e tenendoti aggiornato con tutte le novità sullo svolgimento della maturità di quest’anno. Iniziamo subito con una serie di dritte per impostare lo studio ogni mese, da settembre a giugno. 

Quali saranno i giorni della maturità 2017? Leggi qui: Maturità 2017: date del Miur

maturità 2017 dritte studio

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A SETTEMBRE. Appena entrerai in classe, i professori inizieranno a parlare dell’esame di maturità, ma non farti prendere dall’ansia! Per il primo periodo di scuola, basterà ripassare velocemente i programmi dello scorso anno in vista delle prove d’ingresso e magari dare una sfogliata a tutti i nuovi libri per capire quali argomenti affronterei durante l’anno e prepararti così mentalmente.

Leggi anche: Maturità 2017: come iniziare bene il primo giorno di scuola

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A OTTOBRE. Inizia a munirti di quaderno ad anelli e divisori per materie. Man mano che inizi a studiare il programma, creati dei riassunti, degli schemi o mappe concettuali sugli argomenti affrontati e inseriscili nel quaderno ad anelli. Ti saranno utili sia per compiti e interrogazioni nell’immediato sia in vista del ripasso finale pre-maturità.

Per studiare: La mappa concettuale: strumento indispensabile per la maturità

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A NOVEMBRE. Continua a studiare di volta in volta e a creare riassunti/schemi sui nuovi argomenti. Quando studi rileggiti anche gli appunti precedenti per collegare gli argomenti e ripassare, questo ti aiuterà a iniziare a rendere il tuo studio meno settario e più flessibile, ma anche a renderti più veloce il ripasso in vista dell’Esame di Stato.

Vuoi un aiuto sul metodo di studio? Leggi qui: Metodo di studio: 5 infallibili modi per ricordare tutto

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A DICEMBRE. Il metodo studio/riassunti di volta in volta continua a valere per il resto dei mesi. A dicembre, tuttavia, dovrai affrontare diversi esami e verifiche prima della pausa natalizia. Sebbene le vacanze ti servano per riposarti (non strafare con lo studio), potrai usare quelle due settimane di pausa per rimetterti in pari con gli argomenti studiati se sei rimasto indietro in alcune materie e/o dare una lettura ai riassunti fatti per ripassare. Se hai una materia che ti resta particolarmente difficile, concentrati su quella.

Leggi qui: Temi svolti: come usarli per migliorare il tuo metodo di studio

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A GENNAIO. Gennaio è il mese giusto anche per iniziare a pensare alla tesina, così da procedere senza fretta. Capisci quali argomenti ti piacciono, cosa vorresti approfondire e prova a crearti una lista di proposte o mappe. Puoi parlarne anche con un professore per vedere cosa ne pensa.

Per una dritta in più: Tesina Maturità: collegamenti e percorsi svolti

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A FEBBRAIO. Verso fine gennaio – inizio febbraio, il Miur dovrebbe pubblicare le materie d’esame e la lista di commissari esterni. Questo ti aiuterà a capire su quali materie focalizzarti maggiormente. In base poi ai risultati della prima pagella, concentrati sulla materia in cui hai più difficoltà, facendoti una tabella di marcia per recuperarla (soprattutto se è tra quelle che avrai all’esame!).

Potrebbe interessarti: Come studiare e ripetere a voce alta

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A MARZO. Da marzo, inizia a sfogliarti i vecchi appunti e riassunti degli argomenti studiati a partire da settembre. Non darti allo studio matto e disperato, ma cerca di rimanere in pari il più possibile per evitare ripassoni dell’ultimo momento e di arrivare iper stressato all’esame.

Leggi anche: 10 consigli per imparare a studiare bene

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE AD APRILE. Oltre alle simulazioni che hai a scuola, può esserti d’aiuto allenarti con le prove degli scorsi anni. Quando hai meno compiti, prova a svolgere un tema o una seconda prova per familiarizzare con i testi e renderti più sicura in vista della maturità.

Vedi anche: 5 modi per ricordare quello che studi

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A MAGGIO. A questo punto non ti resta che mettere a punto la tesina, studiare gli ultimi argomenti, vedere di essere in pari con i programmi per gli esami e riordinare. Sfrutta anche i professori, soprattutto quelli che saranno nella commissione interna: capisci quali argomenti chiedono più spesso, quale è la metodologia di interrogazione o come impostano gli scritti. In ogni caso, i professori si conoscono spesso tra di loro, quindi i tuoi prof possono dare indicazioni utili anche sugli esterni. Concediti un po’ di svago.

Anche l’alimentazione è importante: 10 cibi che ti aiutano a studiare bene

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE A GIUGNO. Riprendi il tuo quaderno con appunti, schemi e inizia con il ripasso. Procedi materia per materia, concentrandoti sugli argomenti su cui hai più dubbi o ti ricordi meno. Fatti uno schema organizzativo e se puoi, nei giorni vicino all’esame, trovati con un amico con cui ti trovi bene per simulare un’interrogazione e condividere le ansie. Lasciati un po’ di tempo libero, soprattutto il giorno prima dell’esame! Vedrai che tutto andrà bene!

Potrebbe interessarti: Maturità 2017: nel voto anche l’alternanza lavoro


MATURITÀ 2017: TUTTO SULL’ESAME. Segui le nostre risorse per rimanere sempre preparato:

Se vuoi avere consigli, informazioni e aiuto per l'esame di Maturità 2017, iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2017: #esamenontitemo

Commenti

Commenta Maturità 2017: come studiare mese per mese.
Utilizza FaceBook.