Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Maturità: come copiare senza farsi scoprire

MATURITA': COME COPIARE SENZA FARSI SCOPRIRE. La Maturità 2016 è alle porte: lo sapete, ve lo ripetono gli insegnanti, i genitori, i compagni un po' più precisini... Voi però siete lì, incuranti del tempo che passa e sapete già che vi ridurrete a studiare giusto giusto gli ultimi giorni. Se però all'esame orale potrete aiutarvi con la tesina, alle prove scritte dovrete invece affdarvi unicamente alle vostre capacità, oppure... Trovare il modo per copiare! Ok, non si fa, è sbagliato e non è giusto nei confronti di chi studia. Però, se ci avete provato e i risultati non sono stati quelli sperati, un piccolo aiutino in fondo non guasta. Esiste però un groppo problema: cosa succede se si viene scoperti? Se per il compito in classe il prof chiudeva un occhio e a volte anche due, oppure si rischiava al massimo un 2 o un 3, all'esame di stato si rischia grosso! La commissione di Maturità potrebbe decidere di annullare l'esame e bocciarvi.

Leggi la guida completa sull'esame di stato: Maturità 2016: date e cosa cambia

ESAME DI MATURITA' 2016: COME COPIARE ALLE PROVE SCRITTE SENZA ESSERE SCOPERTI. E allora, se proprio non avete alternative e alle prove scritte di Maturità vi tocca copiare, almeno dovrete riuscire a non farvi scoprire! Ecco come fare per ogni tipologia di prova scritta. 

Prima prova Maturità 2016:

  • Cambiare le parole: sia che copiate dal vicino di banco, sia ch riusciate per qualche colpo di fortuna a collegarvi su Internet, ricordate di cambiare le parole, altrimenti rischiate di essere scoperti. Il docente infatti potrebbe accorgersi che non è farina del vostro sacco, e dunque potrebbe fare una piccola ricerca su Google e controllare l'originale.
  • Cambiare l'ordine dei paragrafi: cambiare solo le parole è un po' rischioso, in quanto ci sono insegnanti super furbi che riescono ad indviduare se c'è qualcosa di strano. E allora, modificate l'orgine delle idee, ovviamente cercando di non stravolgere il senso del discorso e combinare un disastro.
  • Aggiungete del vostro: ok, non avete eccezionali doti da scrittore, però qualcosina vi tocca aggiungerla se volete ritornare a casa tranquilli e sereni! Potete inserire un'opinione o qualsiasi altra cosa vi venga in mente riguardo all'argomento della traccia.
     

Seconda prova maturità 2016. La seconda prova è diversa per ogni indirizzo scolastico, per cui bisogna attuare piani diversi:

  • Se si tratta di una traduzione, come la versione di greco o di lingua straniera, ricordate anche qui di cambiare le parole ma senza esagerare: alcuni sinonimi non c'entrano molto, per cui scegliete i termini che a livello di contenuto vi sembrano più appropriati. Inoltre, non discostatevi dalla traduzione letterale e soprattutto, se ai compiti avete sempre preso 4, non fate una prova da 15... La Commissione potrebbe insospettirsi!
  • Se invece si tratta di un esercizio di matematica o di qualsiasi altra materia tecnico-scientifica, qui ovviamente c'è poco da cambiare. L'importante è stare attenti a riportare tutti i passaggi e a non ricopiare gli stessi errori. Anche in questo caso, se non siete delle cime, cercate di non fare un compito perfetto.
     

Terza Prova maturità 2016. Alla terza prova ci potranno essere 6 tipologie di domanda, e grosso modo dovrete applicare le regole che abbiamo elencato per prima e seconda prova. Attenzione alle domande a risposta multipla: è possibile che l'ordine delle domande e delle risposte sia diverso da studente a studente, per cui, se cercate aiuto, non chiedete il numero della risposta ma fatevi dire direttamente il risultato (ovviamente senza farvi scoprire!). 

Potrebbe interessarti: Copiare alla Maturità: 5 trucchi facili

Hai dubbi o vuoi ricevere informazioni? Iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2016: insieme si può!

Commenti

Commenta Maturità: come copiare senza farsi scoprire.
Utilizza FaceBook.