Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Ivana Q.

Maturità: come superare gli esami con la memoria visiva

MATURITÀ 2017: COME SUPERARE GLI ESAMI CON LA MEMORIA VISIVA. Manca ancora un po', ma è bene iniziare ad organizzarsi bene in vista delle prove dell'esame di Maturità! Dovrai sostenere le prove scritte e l'esaame orale, ma dovrai anche metterti sotto fin da subito con la tesina, altrimenti ti ritroverai durante gli ultimi giorni con l'acqua alla gola. A tal proposito, oggi vogliamo parlarvi di come affrontare l'esame orale (anche se questi consigli possono esservi utili anche per gli scritti), forse la prova più temuta in assoluto: vediamo come studiare struttando la memoria visiva, così da memorizzare rapidamente tutti gli argomenti da portare all'esame. 

Tieni d'occhio la guida completa sull'esame di stato: Maturità 2017: tracce, date e commissari



 

MATURITÀ 2017: COME STUDIARE PER L'ESAME ORALE. E' vero che sarete interrogati in tutte le materie, ma è anche vero che avete la vostra tesina con tanto di collegamenti multidisciplinari cui fare riferimento. Potrebbe anche scappare qualche domanda in altri argomenti, ma sarà comunque  molto generale o su argomenti fondamentali.

Inutile buttarsi a capofitto cercando di studiare tutto di tutte le materie: sarebbe un'impresa impossibile, oltre che dispendiosa. Di seguito vi daremo qualche dritta su come affrontare in totale serenità gli orali! Se sei un tipo da memoria visiva, allora inutile metterti a studiare centinaia e centinaia di pagine che non ricorderai nemmeno tra un minuto! Ecco cosa devi fare per superare l'esame orale alla grande!

  • Impara bene la tesina di maturità. Prima di cominciare a studiare 'il resto', impara bene la tesina perché è quello il punto di partenza da cui i professori prenderanno spunto per eventuali altre domande.
  • Individua i collegamenti. Una volta studiata bene la tesina e tutti i collegamenti multidisciplinari in essa presenti, rileggila con attenzione, cercando di individuare eventuali altri collegamenti che prima ti sono sfuggiti.
  • Cerca gli argomenti più importanti di ogni materia. Prima di studiare tutte le materie (rischieresti di finire per l'anno prossimo), fai una lista degli argomenti principali di ogni materia. E' difficile sapere quali siano gli argomenti più gettonati, ma internet, in questo senso vi viene in aiuto. Tenete conto che per ogni materia non ci devono essere più di dieci argomenti importanti. Mentre le cose importanti le dovete sapere bene, gli argomenti meno importanti potrete studiarli da un compendio.
  • Fai schemi degli argomenti. Dal momento che avete una memoria visiva, cosa ne dite di schematizzare (con frecce, diagrammi di flusso, disegnini) gli argomenti più importanti? Ricordate che non dovete conoscere tutte le date e tutti i minimi dettagli: andate dritti al succo del discorso. Ai professori interessa che voi conosciate gli argomenti a grandi linee. Solo per fare un esempio: della prima guerra mondiale è importante conoscere chi la scatenò, le alleanze che si formarono, le battaglie principali, chi vinse e cosa comportò la vittoria.
  • Utilizza la tecnologia. Lo sapevate che ci sono dei programmi che vi permettono di creare delle schede da sfogliare e studiare più rapidamente? Oppure che ci sono delle applicazioni che vi aiutano a leggere più rapidamente i libri da studiare? Ve ne suggerisco qualcuno: Anki, Speedread, ReadFast, Evernote, QuotePad.

Leggi anche: Maturità 2017: date del Miur

Hai bisogno di informazioni o aiuto per gli esami? Iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2017: #esamenontitemo

Commenti

Commenta Maturità: come superare gli esami con la memoria visiva.
Utilizza FaceBook.