Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Elena Cosenza

Maturità: materie Esame di Stato 2014

Se le materie della seconda prova della Maturità 2016 sono il tuo chiodo fisso e non desideri altro che conoscere tuttu i dettagli dell'annuncio del Miur, allora sei finito su questo articolo per una svista. Ecco i link in cui potrai trovare tutte le informazioni che desideri.

Materie Maturità 2016 seconda prova

Maturità 2016: date e novità

Mancano esattamente 14 giorni all’inizio della Maturità 2014 e StudentVille vuole proporvi una panoramica generale dell’Esame di Stato 2014: date, materie e guide pratiche di sopravvivenza.

Foto: www.vnews24.it

Si inizia il 18 giugno con la prima prova scritta di Italiano: della durata di 6 ore, la prova scritta consiste nel scegliere e sviluppare una delle 4 tipologie proposte così ripartite:
 

Tipologia A – analisi del testo

Tipologia B – saggio breve o articolo di giornale

Tipologia C – tema di carattere storico

Tipologia D – tema di attualità

 

La seconda prova scritta per la Maturità 2014 si svolgerà il 19 giugno e la materia presente cambia a seconda dell’indirizzo: scopri in questo articolo qual è la tua materia di seconda prova!
La prova dura 6 ore che ogni maturando può ripartire a proprio piacimento, in base al tipo di seconda prova. Ecco i nostri articoli per alcune delle seconde prove:

Liceo classico: versione di greco


Liceo Scientifico: matematica

Liceo Linguistico: lingua straniera

Istituto professionale per i servizi alberghieri e di ristorazione: alimenti e alimentazione

 

Come si spieghiamo in questo articolo la terza prova di Maturità, che quest’anno si tiene il 23 giugno, dura 3 ore e la commissione può scegliere di farla svolgere in 6 diverse modalità:

  • Trattazione sintetica di argomenti […] contenente l'indicazione della estensione massima consentita (numero delle righe o delle parole). Tale proposta può essere presentata al candidato anche mediante un breve testo, in relazione al quale vengano poste specifiche domande;
  • Quesiti a risposta singola, volti ad accertare la conoscenza ed i livelli di competenza […] su argomenti riguardanti una o più materie, possono essere articolati in una o più domande chiaramente esplicitate. Le risposte debbono essere in ogni caso autonomamente formulate dal candidato e contenute nei limiti della estensione massima indicata dalla Commissione;
  • Quesiti a risposta multipla, per i quali vengono fornite più risposte, tra cui il candidato sceglie quella esatta […] Tali quesiti possono pertanto concretarsi in vere e proprie prove strutturate vertenti su argomenti di tutte le materie dell'ultimo anno di corso;
  • Problemi a soluzione rapida, articolati in relazione allo specifico indirizzo di studio e alle esercitazioni effettuate dal candidato nel settore disciplinare coinvolto nel corso dell'ultimo anno.
  • Analisi di casi pratici e professionali, correlata ai contenuti dei singoli piani di studio dei vari indirizzi.[…]La trattazione di un caso pratico e professionale, che costituisce una esercitazione didattica particolarmente diffusa negli Istituti professionali e tecnici, può coinvolgere più materie ed è presentata con indicazioni di svolgimento puntuali e tali da assicurare risposte in forma sintetica.
  • Sviluppo di progetti […] in particolare negli Istituti tecnici e professionali, in relazione ai singoli piani di studio, può essere richiesto lo sviluppo di un progetto che coinvolga diverse discipline o la esposizione di una esperienza di laboratorio o anche la descrizione di procedure di misura o di collaudo di apparati o impianti che siano tali da consentire al candidato di dimostrare anche la conoscenza degli strumenti, delle loro caratteristiche e delle metodologie di impiego.

Per quanto riguarda quest’ultima tipologia, la Terza Prova dura fino a un massimo di due giorni, per permettere ai candidati di sviluppare al meglio ciò che viene chiesto.

Per il vostro colloquio orale di Maturità, scoprirete la data nella quale verrete esaminati alla fine della prima prova scritta. Il primo giorno dell’Esame di Stato infatti verrà estratta la lettera che indicherà da quale maturando partire e di conseguenza verranno poi stabilite le date per tutti gli altri studenti. Durante il colloquio con i professori, ai quali vi presenterete vestiti bene, dovrete presentare – se richiesta – la Tesina  o la mappa concettuale e rispondere alle domande dei professori presenti nella vostra commissione che riguarderanno il programma dell’ultimo anno delle materie da loro insegnate e, infine, correggere le vostre prove scritte.

Ecco qualche nostro consiglio per l’esame orale di Maturità:

 

LEGGI ANCHE:

- Come ripassare per le prove scritte

- Guida anti stress per affrontare al meglio l'Esame di Maturità

- Guide per affrontare l'esame di Maturità

Foto copertina: www.corriereuniv.it

Commenti

Commenta Maturità: materie Esame di Stato 2014.
Utilizza FaceBook.