Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Orale Maturità, il punteggio per la sufficienza

ORALE MATURITÀ 2017, IL PUNTEGGIO PER LA SUFFICIENZA. Una volta superate le prove scritte della Maturità 2017  sarà il momento di pensare all'esame orale, l'ultimo step dell'Esame di Stato. E, concluso l'orale. sarà finalmente tutto finito e avrete tra le mani il tanto agognato Diploma! Lo sappiamo che è ancora un po' presto, ma i più ansiosi saranno di sicuro alle prese con l'annosa domanda: qual è il punteggio minimo del colloquio di maturità? Insomma: con quanti punti si raggiunge la sufficienza all'Esame Orale? Esiste un minimo garantito? Cerchiamo di fare chiarezza.
Volete sapere tutto su come funziona il punteggio per filo e per segno? Leggete anche: Orale Maturità: i criteri per il voto


 

VOTO MINIMO ORALE MATURITÀ 2017. Siete ancora nel bel mezzo dello studio e delle interrogazioni, ma anche delle preoccupazioni legate ai commissari, alla tesina, alle prove scritte e a ciò che la Commissione potrà chiedervi durante la seduta orale. Dopo le prove scritte inizierete a fare i calcoli, sommando i crediti del triennio ai voti ottenuti, vedrete! In questo momento delicatissimo non credete a bizzarre leggende metropolitane circa eventuali punteggi assegnati a chi si presenta o a chi fa la tesina è importantissimo. Ecco quali sono le certezze riguardanti il voto dell'orale di Maturità che dovrete sempre tenere a mente:

  • Esiste un punteggio minimo all’orale di maturità che equivale alla sufficienza ed è 20. Però attenzione, se fate scena muta, andate fuori dagli schemi, rispondete in maniera insolente, nessuno vieta alla commissione di scendere al di sotto della sufficienza. È lo stesso discorso delle interrogazioni durante l’anno, a qualcuno può essere capitato di scendere molto al di sotto del 6 politico. Così potrebbe avvenire in questa circostanza, lo zero insomma è contemplabile! A tal proposito leggete: Esami di Maturità: si può essere bocciati?
  • All'orale di Maturità non esiste un voto minimo che venga assegnato a prescindere. In altre parole: presentarsi, firmare e esporre la tesina non garantiscono assolutamente il raggiungimento di un punteggio certo e ben definito nel corso del colloquio.
  • Per quel che riguarda la valutazione del colloquio orale, dunque, il voto che vi verrà assegnato verrà deciso dalla commissione in maniera collegiale e dipenderà dall'esito dell'intera prova costiuita da tre parti:
    - Esposizione della tesina (o dell'argomento a piacere)
    - Domande libere dei commissari esterni e interni
    - Correzione degli scritti

     

IL VOTO MATURITÀ 2017 E L'ESAME ORALE. Continuate a rimanere concentrati sull'esame di Maturità fino al colloquio orale, poi potrete finalmente mettere i libri nei cassetti! Intanto, correte a scoprire le nostre risorse con tutto quello che dovete sapere sugli orali della Maturità 2017 e sul calcolo del voto! Non mollate proprio adesso!

Infine, iscrivetevi al nostro gruppo Facebook: Maturità 2017: #esamenontitemo

Commenti

Commenta Orale Maturità, il punteggio per la sufficienza.
Utilizza FaceBook.