Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Prove Invalsi alla Maturità: il punto della situazione

PROVE INVALSI ALLA MATURITA': IL PUNTO DELLA SITUAZIONE. Lo spauracchio delle Prove Invalsi alla Maturità è sempre dietro l'angolo: è ormai da un paio d'anni che si vocifera sull'introduzione dei Test Invalsi all'Esame di Stato, ma ogni anno la voce viene puntualmente smentita e gli esami si svolgono regolarmente come da un po' di tempo a questa parte. Tuttavia, lo scorso anno il presidente dell’Invalsi Anna Maria Ajello ha annunciato che a partire dalla Maturità 2017 i Test Invalsi potrebbero entrare a far parte delle prove ufficiali dell'Esame di Stato, anche se non è stato specificato bene in quali termini: ci sarà una quarta prova o verrà sostituita la Terza Prova? 

Non perderti la maxi guida dell'Esame di Stato: Maturità 2017: tracce, date e commissari

MATURITA' 2017: CI SARANNO LE PROVE INVALSI? La presidente dell’Invalsi Anna Maria Ajello qualche tempo fa ha annunciato l'intenzione di voler formulare una prova di Maturità valida per tutte le scuole superiori, dunque una sorta di Prova Invalsi che probabilmente non si svolgerà con i fascicoli cartacei ma si tratterà di una prova da svolgere completamente al computer. Prima di ufficializzare la cosa però occorrerà che i funzionari del Miur si accordino con l'Invalsi, ma su questo punto ancora non sappiamo nulla: probabilmente a settembre si saprà qualcosa in più e avremo sicuramente notizie certe. L'altro punto irrisolto riguarda cosa andrà a sostituire la possibile Prova Invalsi oppure se si aggiungerà alle prove giù esistenti. Secondo alcune voci infatti il Miur introdurrà una quarta prova all'Esame di Stato, secondo altri invece sarà abolita la Terza Prova e sostituita dall'Invalsi. Per ora non abbiamo nulla di certo, dunque non ci rimane che attendere un cenno da parte del Ministero e capire finalmente cosa ne sarà dei maturandi 2017!

Leggi anche: 

Commenti

Commenta Prove Invalsi alla Maturità: il punto della situazione.
Utilizza FaceBook.