Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Saggio breve: come fare

COME FARE UN SAGGIO BREVE. Come si fa un saggio breve? Qual è lo schema migliore da seguire? Qual è la struttura da tenere a mente per non sbagliare? Scrivere un saggio breve perfetto è un’abilità che tutti gli studenti dovrebbero acquisire. Imparare come fare un saggio breve, infatti, non è importante solo per i ragazzi che devono sostenere la prima prova della Maturità 2016, ma per tutti coloro che frequentano il triennio delle superiori. Una volta trovato il giusto schema, infatti, la strada è tutta in discesa: non importa quale sia l’argomento, i passaggi da seguire per lo svolgimento sono sempre gli stessi.

Cerchi una guida specifica per l’Esame di Stato? Leggi: Saggio breve prima prova Maturità 2016


COME FARE UN SAGGIO BREVE: SCHEMA. Prima di iniziare a vedere nel dettaglio in cosa consiste lo schema per fare un saggio breve perfetto, però, è bene specificare quali sono i due errori da non fare mai durante lo svolgimento: non argomentare in modo esaustivo la propria tesi (dando alcune cose per scontato) e superare i limiti di lunghezza (che per la prima prova della Maturità solitamente sono fissati intorno alle cinque colonne).

Hai poco tempo e cerchi una scaletta per scrivere un saggio breve più schematica? Leggi qui: Come fare un saggio breve: lo schema

Come fare un saggio breve schema – Primo: lettura della traccia e del materiale disponibile. In questa prima fase devi accertarti di comprendere con attenzione qual è l’argomento centrale del saggio breve che dovrai scrivere. Una volta capito questo leggi con molta attenzione il materiale a tua disposizione evidenziando le parti che ritieni fondamentali e che credi di inserire nello svolgimento. Alla fine di questa prima fase devi avere già in mente qual è lo scopo à del tuo elaborato (prova a rispondere alla domanda: che tesi sostiene il mio saggio breve?).

Come fare un saggio breve schema – Secondo: individuazione dei destinatari e del registro linguistico. Prima di iniziare a stendere la scaletta (alias il vero e proprio schema per scrivere il tuo saggio breve) ricordati di individuare la destinazione del tuo saggio. Per farlo cerca di rispondere a queste domande: A chi voglio rivolgermi? Per quale motivo? In base alla risposte che ti darai devi quindi individuare il giusto stile del tuo svolgimento. I registro linguistico cambia infatti a seconda del destinatario adeguato (formale = colto, burocratico, informativo; informale = colloquiale).

Come fare un saggio breve schema – Terzo: la scaletta. A questo punto sei pronto per passare alla fase successiva: la stesura dello schema del saggio breve che poi dovrai seguire nel corso dello svolgimento della traccia che ti è stata assegnata. Ecco quali sono i punti fondamentali di questa fase:
Individuazione della tesi centrale e della documentazione ad essa favorevole o contraria all’interno del materiale fornito.
Individuazione di un’introduzione, di una parte centrale argomentativa e delle proprie conclusioni.
Suddivisione delle fonti da utilizzare all’interno dei tre blocchi appena stabiliti.

Come fare un saggio breve schema – Quarto: stesura dell’elaborato. A questo punto sei pronto per scrivere il tuo saggio breve. Ricordati di seguire la tua scaletta per non perderti neanche un passaggio.

Come fare un saggio breve schema – Quinto: rilettura e scelta del titolo. Una volta svolto tutto il saggio breve non ti resta che posare la penna e riposarti almeno qualche minuto. Svuota la testa, distraiti e rilassati. Quando ti sentirai pronto rileggi il saggio breve controllandone la coerenza (ti ricordi? Non devi dare nulla per scontato e ogni tua argomentazione deve poggiare su dati oggettivi!) e verificando che non ci siano errori di ortografia o di grammatica. A questo punto sei pronto a scegliere il titolo del tuo saggio breve. Un consiglio: cerca una frase non troppo lunga, meglio se ad effetto, ma non eccessivamente criptica. Prima di consegnare rileggi tutto un’ultima volta.

COME SCRIVERE UN SAGGIO BREVE PERFETTO: LE DRITTE IN PIU’. Fin qui tutto chiaro? Seguendo i nostri passaggi fare un saggio breve perfetto non dovrebbe più essere un problema. Se, però, vuoi davvero stupire tutti i prof con un svolgimento da applausi, allora ti consigliamo di seguire queste tre dritte in più:

- All’inizio ricordati sempre di individuare il nocciolo del problema intorno al quale organizzare tutte le informazioni.

- Ricordati di tenere sempre un certo rigore espositivo e argomentativo: cercare di convincere il destinatario con argomentazioni coerenti, ben organizzate secondo i principi di evidenza e razionalità, facendo attenzione ai rapporti di causa-effetto. Spesso è bene ricorrere, in modo sintetico, all’esemplificazione e al confronto tra dati diversi tra loro, per arricchire l’elaborato.

-  Nell’argomentare le tue tesi rendi l’insieme più coeso e lineare mediante l’uso di connettivi, fondamentali nei passaggi logici da un’argomentazione all’altra.

COME FARE UN SAGGIO BREVE: ESEMPIO. Hai bisogno di un saggio breve svolto che ti aiuti a capire meglio lo schema che ti abbiamo spiegato in questa guida? Allora leggi qui: Saggio breve svolto per l’Esame di Maturità e Saggio breve sull'amicizia

Se, invece, hai deciso che preferisci svolgere l’articolo di giornale ecco il link che fa al caso tuo: Prima prova Maturità 2016: come svolgere l'articolo di giornale


Hai bisogno di una guida più specifica? Non perderti:

Come scrivere un saggio breve perfetto e Scrivere un Saggio Breve: lo schema

Saggio breve artistico letterario: come si fa

Saggio breve tecnico scientifico: come si fa

Saggio breve socio economico: come si fa

Saggio breve storico politico: come si fa

Commenti

Commenta Saggio breve: come fare.
Utilizza FaceBook.