Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Seconda prova Liceo Classico: 5 cose da tenere a mente nella versione di greco

SECONDA PROVA LICEO CLASSICO: 5 COSE DA TENERE A MENTE NELLA VERSIONE DI GRECO. Cosa aspettarsi dalla seconda prova della maturità 2016? Dubbi, domande e perplessità si rincorrono nella tua mente e sei preoccupato, lo immaginiamo, perché il secondo scritto dell’esame di Stato è sempre una bella gatta da pelare. E la versione di greco? Come riuscire a farla al meglio? Quale autore sarà oggetto della seconda prova del liceo classco? Riuscirai a fare la versione di greco senza errori e in maniera corretta? Si, ti sei allenato e preparato per tutto l’anno, hai ripassato gli autori e la loro produzione letteraria, ma sarà sufficiente? Tutte queste domande possono far girare davvero la testa. Invece di impazzire, leggi con attenzione questo articolo in cui scoprirai quali sono le 5 cose fondamentali da tenere a mente per tradurre brillantemente la versione di greco!
Nel frattempo tieniti sempre aggiornato su tutto l'Esame di Stato: Maturità 2016: tracce, date e news
Ricorda inoltre che seguiremo in diretta la seconda prova di Maturità, dunque non appena sarà possibile troverai la traccia e la traduzione della versione di greco qui:
Traduzione versione di greco maturità 2016
Versione di greco Maturità 2016: traccia
Autore versione di greco Maturità 2016


SECONDA PROVA MATURITA’ 2016: LA VERSIONE DI GRECO, 5 MOSSE PER SUPERARLA. Capita a tutti di essere nel panico al solo pensiero di dover affrontare una prova complessa come la traduzione di greco per la seconda prova del liceo classico, ma con i nostri prezios consigli sarà meno dura affrontarla. Leggi con attenzione quanto segue, e la versione non sarà più un problema!

  • Nei giorni che precedono l’esame studia più che puoi tutto il programma: ripassa la grammatica greca e tutte le sue regole e ripassa ogni singolo autore. Questo è molto importante perché di chiunque sia la versione da tradurre, avrai bene in mente lo stile e il pensiero dell’autore, e questo ti faciliterà la comprensione del brano. Per allenarti, ecco le nostre versioni: Versioni di greco tradotte
  • Come agire il giorno della prova? Quando avrai davanti il testo con la versione, respira, prenditi qualche secondo per tranquillizzarti e poi inizia la lettura. Non soffermarti alla prima occhiata, ma leggi una seconda volta, così avrai ben chiara la situazione da analizzare. Cerca di ricordare quello che hai imparato sull’autore, in modo da avere un quadro più esaustivo.
  • È arrivato il momento di  analizzare il brano. Prima di iniziare a tradurre, analizza la versione periodo per periodo: sottolinea tutti i verbi che incontri e analizzali nel dettaglio. Attraverso l’analisi dei verbi potrai rintracciare facilmente le frasi principali, con il verbo che regge l’intera frase o periodo e le frasi subordinate. Questo è fondamentale per capire da che parte iniziare a tradurre: la regola è ferrea, prima si deve obbligatoriamente rintracciare il verbo principale con il soggetto e i complementi, e poi si passa ad analizzare le frasi che seguono e che sono subordinate. Procedi così per tutti i periodi della versione, facendo attenzione alla punteggiatura. Per tutti i verbi procedi così: analizza il tempo verbale, poi il modo e la persona; poi cerca di capire se sono versi transitivi, intransitivi o riflessivi e infine valuta se sei in presenza di verbi attivi, passivi e medi. Una volta riconosciuti i verbi, analizza il resto della proposizione del periodo che hai sotto mano: rintraccia il soggetto, poi il complemento oggetto e tutti gli altri complementi di varia natura, rispondendo alle domande di base che si usano per trovare i vari complementi, così non ti sbaglierai.  Questo passaggio è necessario per ricostruire la frase con ordine e precisione.
  • Terminata questa fase di analisi approfondita, è il momento di aprire il dizionario. Dopo cinque lunghi anni di Classico saprai come usarlo, ma fai sempre attenzione ai verbi e a come trovare i sostantivi o le altre parti del discorso. Procedi così: inizia a cercare il significato del verbo principale di ogni periodo, continua con il soggetto e poi passa al resto della frase. La traduzione è sempre una fase delicata perché non basta conoscere il significato della parola per arrivare al senso compiuto di una frase o di un intero brano. Il lessico greco presenta sfumature che possono cambiare addirittura il senso della frase. Per questo è necessario comprendere a fondo il senso di ciò che si deve tradurre, valutarne il contesto storico, sociale, politico ecc… In effetti, la traduzione non è un mero esercizio di tecnica, la bravura o meno consiste infatti nel saper scegliere le parole giuste, tradurle correttamente e inserirle nel contesto storico, filosofico, politico di riferimento.
  • Bene, la traduzione è fatta ma ora bisogna renderla meno legnosa. Già, perché non basta tradurre letteralmente dal greco, ma occorre rendere il brano in un italiano fluente e corretto. A questo scopo, cerca di sistemare il testo dal punto di vista sintattico, linguistico e ortografico, riportandolo ad un italiano corrente. Ricorda che non è necessario strafare, rischieresti di alterare l’autenticità del testo, perciò non farti prendere la mano e attieniti al significato puntuale delle parole.


MATURITA’ 2016: TUTTO SULLA SECONDA PROVA DEL LICEO CLASSICO. Bene, se seguirai queste regole preziose filerà tutto liscio come l’olio. Continua intanto ad allenarti per non perdere la mano! Intanto, ecco tutte le nostre risorse sulla seconda prova del liceo classico:

MATURITA' 2016: TUTTO SULL'ESAME DI STATO. Chiedici aiuto su prove, tesina e tanto altro:

Commenti

Commenta Seconda prova Liceo Classico: 5 cose da tenere a mente nella versione di greco.
Utilizza FaceBook.