Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Seconda prova Maturità: gli errori da evitare

SECONDA PROVA MATURITÀ 2017: GLI ERRORI DA EVITARE. La Maturità 2017 è ogni giorno sempre più vicina e nonostante ancora ci siano alcuni mesi, non mancano timori e preoccupazioni, soprattutto al pensiero della seconda prova, quella che in generale spaventa di più i maturandi. Per superare la prova nel migliore dei modi e raggiungere il punteggio massimo di 15/15  non basta solo studiare, occorre saperla affrontare senza incappare in errori che possono compromettere la tua capacità di trovare le soluzioni giuste. In questo articolo daremo dei suggerimenti e consigli utili per riuscire a gestire il tempo a disposizione e le vostre conoscenze senza farsi prendere dal panico e riuscire ad affrontare lo svoglimento della traccia del Miur nel migliore dei modi.

Non perderti: Maturità 2017: gli errori da evitare

SECONDA PROVA 2017: DRITTE PER NON SBAGLIARE LE SOLUZIONI. Le dritte che ti forniamo per non sbagliare ed evitare errori durante la seconda prova, sono generiche ma indispensabili, e valide per qualunque scuola voi frequentiate. Sono dei consigli di carattere universale, che servono soprattutto per prestare attenzione ai dettagli e di conseguenza a non trascurare nulla della traccia che il Miur sceglierà per la seconda prova di qualsiasi scuola. Ecco perciò le regole da seguire per evitare di sbagliare la seconda prova e gli errori che proprio non dovete commettere:

  • Non leggere attentamente la traccia, o le domande della seconda prova: comprendere a pieno ciò che la prova richiede è necessario per la risoluzione della stessa. Dovete assolutamente leggere e rileggere la traccia per assicurarvi di rispondere correttamente e procedere in tutta tranquillità.
  • Non gestire il tempo a disposizione: dopo aver riflettuto sulla traccia, o sui quesiti della prova, cercate di ottimizzare le tempistiche e gestire i tempi dedicando ad ogni domanda il tempo necessario per la sua risoluzione. Il trucco sta nel programmare prima le tempistiche senza farsi "fregare" dalle domande più difficili.
  • Non avere fretta: potrebbe sembrare un consiglio in contrapposizione con il precedente, ma in realtà è una dritta molto utile. Sappiate che tempo a disposizione ce n’è, non c’è bisogno di terminare subito la prova, anzi, la fretta potrebbe essere una cattiva consigliera, che sommata all’ansia e allo stress, potrebbe farti sfuggire qualche importante passo dello svolgimento.
  • Non fare uno schema, non organizzare il lavoro che aiuti a gestire quello che già si conosce e quello che si può recuperare nei meandri della memoria per ragionare su ciò che richiede la prova e tentare di dare una risposta adeguata.
  • Fare errori di distrazione: la concentrazione sarà l’arma in più, perché il minimo errore di distrazione può inficiare l’intera riuscita della prova. Se l'ansia o la stanchezza giocano a tuo sfavore concediti una pausa, chiudi tutto e per 5 minuti di orologio staccate.
  • Non tergiversate e non incaponitevi se una risposta non la sapete, anzi passate oltre, se la prova lo consente, per esempio nel caso dei quesiti, e ritornateci in un secondo momento. Se vi impuntate su ciò a cui non sapete dare una risposta rischiate di perder tempo e di non terminare la prova!
  • Non ricontrollare la prova: risparmiate del tempo per ricontrollare le vostre risposte! Basta un errore di distrazione, un’imprecisione, qualcosa che avete dimenticato, per inficiare la prova, perciò prendete una manciata di minuti per dare più di uno sguardo all’intera prova svolta per la correzione finale. Nel caso di soluzioni che necessiatno di molti passaggi è importante anche ricontrollare step by step per evitare di portarsi l'errore fino in fondo.
  • Non copiare in bella copia: anche in questo caso sarà necessario passare tutto in bella copia. Prima di tutto perché è importante una buona presentazione di ciò che hai scritto ed elaborato. Non è possibile presentare ad un esame importante come quello della Maturità, un compito scarabocchiato e con tante cancellature, perciò nella gestione dei tempi, pensate anche al tempo da dedicare a questo. In secondo luogo, il passaggio in bella copia permetterà di dare un’ultima occhiata a ciò che avete scritto.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook: Maturità 2017: #esamenontitemo

Commenti

Commenta Seconda prova Maturità: gli errori da evitare.
Utilizza FaceBook.