Articoli Esame Maturità

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Tema Maturità 2015

In questo post illustreremo tutto quello che bisogna sapere sul Tema Maturità 2015: la struttura della prima prova di maturità, come bisogna prepararsi e come fare per scegliere la traccia più indicata per noi. La prima prova scritta di maturità serve a verificare le conoscenze, il livello critico e il corretto utilizzo della lingua italiana da parte del maturando. Il Miur propone 7 tracce, diverse non solo per argomento, ma anche per tipologia. Per poter scegliere e svolgere in modo brillante il Tema Maturità 2015 allora, vediamo innanzitutto come si presentano le varie tipologie di prima prova scritta, e successivamente come prepararsi e come svolgerle al meglio.

 

Tipologia A: analisi del testo

Il testo proposto nella tipologia A della prima prova di maturità può essere un testo letterario o non letterario, in prosa o in versi. Il brano è corredato da una serie di indicazioni e domande che guidano il candidato verso la corretta comprensione a analisi del testo.

Come prepararsi per la Tipologia A?

Per fare una buona analisi del testo, bisogna innanzitutto avere una certa conoscenza, almeno generale, dell'autore del brano. Dunque, se si ha intenzione di scegliere la tipologia A alla Maturità 2015, è necessario ripassare tutti gli autori studiati nel corso dell'ultimo anno scolastico, così da avere una base solida su cui poi lavorare. In secondo luogo, è utile esercitarsi nell'analisi di alcuni brani: possiamo anche provare ad analizzare una canzone che ci piace, un saggio, una poesia che ci ha colpito. Più ci esercitiamo, più la nostra mente si aprirà e riusciremo a leggere oltre le righe. 

Come svolgere bene l'analisi del testo?

Una corretta analisi del testo deve seguire determinati passaggi:

• lettura del brano e delle informazioni forniteci dalla traccia

• lettura delle indicazioni e delle domande

• svolgimento delle domande nell'ordine disposto dalla traccia

• fare in modo di condurre un discorso fluido e scorrevole, non spezzettato come se si rispondesse ad un questionario

• controllo dell'ortografia e dell'utilizzo corretto delle parole

• per le poesie, attenzione a non sbagliare la metrica, le figure retoriche, le rime 

Chi può scegliere la tipologia A della prima prova?

Se ai compiti in classe tendi a scegliere spesso l'analisi del testo perché ti piace e riesci a svolgerla meglio rispetto alle altre, se hai una buona preparazione in letteratura italiana, allora come Tema Maturità 2015 potrai scegliere questa tipologia. Ti basterà solamente fare una piccola ripassata e supererai al meglio la prima prova maturità 2015!

 

Tipologia B: saggio breve o articolo di giornale

Nella tipologia B della prima prova vengono sottoposti al candidato 4 argomenti corredati da alcuni testi, appartenenti a 4 ambiti:

♦ storico-politico

♦ socio-economico

♦ artistico-letterario

♦ tecnico-scientifico

Il tema dovrà essere svolto sotto forma o di saggio breve o di articolo di giornale, facendo attenzione a rispettare le regole di questi due stili.

Come prepararsi per la tipologia B?

Fondamentalmente, la tipologia B della prima prova non ha bisogno di uno studio specifico, ma bisogna stare attenti a seguire le giuste regole di scrittura del saggio breve e dell'articolo di giornale. Dunque, per prepararsi al meglio serve soprattutto esercitarsi, e dare una lettura a qualche articolo o saggio per acquisirne la tecnica e sviluppare un maggior punto di vista critico.

Come affrontare la tipologia B?

Per svolgere al meglio la tipologia B della prima prova, è necessario:

• scegliere l'argomento che più ci piace

• leggere attentamente i testi proposti 

• cercare di comprendere la linea di pensiero di ogni brano, e quindi di ogni singolo autore

• fare una scaletta, con la sintesi di ogni brano e il suo significato generale

• scegliere tra modalità articolo di giornale o saggio breve

 

Per il saggio breve ricorda:

• è fondamentale la trattazione sintetica dell'argomento

• nell'introduzione bisogna esporre il tema di cui si parlerà

• bisogna presentare tutte le tesi e confutare quelle con cui non si è d'accordo

• è necessario proporre la propria linea di pensiero

• concludi il discorso con un riassunto dell'argomento

• assegna un titolo che invogli il lettore a leggere

 

Per l'articolo di giornale:

• introduci l'argomento con un lead (attacco) accattivante

• descrivi l'argomento secondo i documenti a disposizione, cercando di analizzarlo attraverso tutti i punti di vista 

• commenta e concludi 

• inserisci un titolo che attiri il lettore

• inserisci un'ipotetica destinazione editoriale

Chi può scegliere la tipologia B?

Sceglierà questa tipologia di prima prova chi, avendo letto e scritto abbastanza, avrà già sviluppato un certo punto di vista critico. Per scrivere un buon saggio breve o un discreto articolo di giornale infatti, non basta elencare le varie tesi presenti nella documentazione, ma serve soprattutto sviluppare nel corso della trattazione una propra tesi personale.

 

Tipologia C: tema storico

Il tema storico consiste nell'analisi e nell'approfondimento di un argomento di storia affontato nel corso dell'ultimo anno scolastico. Lo stile con cui il tema dovrà essere svolto è quello classico, con introduzione, corpo centrale e conclusione.

Come prepararsi per il tema storico?

Se si intende scegliere la tipologia C come Tema Maturità 2015, bisogna ripassare tutto il programma di storia contemporanea, cercando di prestare più attenzione agli argomenti che non sono stati trattati durante le precedenti maturità. 

Come svolgere al meglio la tipologia C?

Per fare un buon tema di storia occorre:

• leggere attentamente la traccia

• fare una scaletta di ciò che bisogna dire

• ricordare di mettere un'introduzione e una conclusione

• sviluppare l'argomento secondo quello che chiede la traccia, senza aggiungere notizie che non c'entrano nulla

• attenzione alle date e agli avvenimenti

 

Tipologia D: tema generale

Il tema generale consiste nello sviluppo di una tematica di attualità, che non fa parte degli argomenti studiati in classe. L'argomento può essere trattato in modo generale, o secondo indicazioni specifiche.

Come prepararsi per il tema generale?

Per la tipologia D non serve nessuna preparazione specifica, basta aggiornarsi quotidianamente sui fatti di cronaca, su avvenimenti di importanza sociale, su problematiche generali. 

Come affrontare la tipologia D?

Ecco le regole per fare un buon tema generale:

• leggere bene la traccia

• fare una scaletta delle idee da esporre

• ricordare di mettere introduzione e conclusione

• attenzione nel riportare le notizie nel modo corretto

• attenzione agli errori di ortografia

Chi può svolgere la tipologia D?

Se, mentre leggi tutte le tracce nel corso della prova, ti accorgi di conoscere bene l'argomento richiesto, allora puoi indirizzarti verso il tema generale, il quale non richiede regole rigide di stesura, e in cui si può dare molto spazio all'originalità.


Tracce prima prova maturità 2015

 

 

Commenti

Commenta Tema Maturità 2015.
Utilizza FaceBook.