100 giorni all’inizio della maturità. Data in cui molti studenti ambiranno a prendere quell’utopico 100, che varrà come ricompensa per ogni sudato giorno, che da qui in avanti ogni ragazzo avrà passato testa poggiata su libri di ogni natura per apprendere nozioni che presumibilmente scorderà 100 secondi dopo aver terminato l’estenuante sessione di maturità. Si perchè molti ragazzi, a partire da oggi, apriranno la cassaforte o gli scaffali in cui avevano riposto i libri da mesi e ci soffieranno sopra, un po’ per levar loro la polvere di dosso un po’ per scaramanzia. Esprimeranno così alcuni desideri remoti e inconfessabili come "sostituire la terza prova con una prova di ballo latino americano in cui venir giudicati per le proprie abilità nel campo della danza" o rimandare la maturità di "soli 34 mesi " in modo da arrivarci non dico preparati, ma quasi.

Non si risparmiano ovviamente le proteste: uno studente sta raccogliendo fuori da scuola alcune firme in segno di protesta; sostiene di non essere stato avvisato con largo anticipo dell’esistenza della maturità. Hanno aderito alle petizione 58,000,000 di persone solo in Piemonte.

Si sprecano anche gli incubi, iniziati ufficialmente alle 12,00 di ieri notte. Il più ricorrente emerge da un sondaggio molto provocatorio in cui è stato domandato sibillinamente allo studente: " ma tu preferiresti sostenere l’esame di stato o andare una settimana in vacanza a Rio de Janeiro?"
Ecco qui riportato un elenco delle risposte più gettonate:

1) Opto per la maturità perchè il Brasile l’ho già visto e lo conosco a memoria.
2) I miei vogliono che bigi la maturità solo per una salagiochi lercia (di periferia).
3) La vice preside mi ha obbligato a dichiarare "scelgo la maturità perchè non agita, non mette sotto pressione e porta salute. E poi amo avere le occhiaie e la faccia stanca perchè danno l’idea di vissuto, dunque GRAZIE MATURITA’ ".

Oggi vorrei dedicare un pensiero  a tutti quei ragazzi che in questi giorni inizieranno a chinare il capo in segno di sottomissione all’arte dell’apprendere e ai libri. Fuori c’è il sole, la primavera sta arrivando e se vi trovate in una località balneare la tentazione di fare un bagno in mare potrebbe colpirvi e affondarvi. NON consideratela e studiate le scienze. Approfondite con cura le pagine  riguardanti gli elementi della tavola periodica, le declinazioni latine, le formule di Keplero e le catene polipeptidiche. Quest’ultime in particolare vå©i sembreranno inutili fino al giorno rivelatore in cui un passante per strada vi chiederà:" scusi mi sono distratto un attimo e non trovo più un amminoacido. Era piccolo e saturo, lei per caso l’ha visto passare di qui?
Non sarebbe da persona mature godervi la vita anzichè studiare….datemi retta. Lo dico per il vostro bene o perchè odio le spiagge troppo affollate?

In ogni caso, sappiate che Studentville.it vi seguirà passo passo con la sua sezione speciale dedicata alla maturità, con i consigli su come affrontarla, le tesine, i saggi brevi, il forum per la maturità e molte altre risorse!

Luca di Piccolatomopaco