Maturità 2018: mappe concettuali svolte e dritte

Più passa il tempo e più significa che l’Esame di Maturità 2018 si avvicina sempre di più: l’ansia è alle stelle, soprattutto perché si tratta di un periodo pieno di interrogazioni, compiti, simulazioni e studio matto e disperatissimo. Soprattutto, è da un po’ che sarete alle prese con la vostra Tesina, il percorso multidisciplinare con il quale vi presenterete all’esame orale. Dovrete impegnarvi al massimo, trovare l’argomento giusto e soprattutto reperire i collegamenti adatti, che vi facciamo fare una bella figura. Per un lavoro super noi vi consigliamo anche di allegare al vostro lavoro una bella mappa concettuale, in cui inserirete tutti i collegamenti per ogni materia. In questa guida vi forniremo alcuni importanti consigli su come realizzare una perfetta mappa concettuale e qualche esempio svolto da cui prendere spunto.

Mappe concettuali Maturità 2018: come realizzarle

Come realizzare la mappa concettuale per la Maturità? Per prima cosa vi consigliamo di farla alla fine, quando sarete certi sui collegamenti e quando vi sarete fatti un’idea più approfondita sull’argomento. Si tratta di una sorta di diagramma in cui dovrete evidenziare al centro il titolo del percorso, a cui poi collegherete con alcune freccette gli argomenti scelti per ogni materia. Successivamente sbizzarritevi: scegliete un bel colore o un’immagine da usare come sfondo, il font adatto e utilizzate uno stile che sia giusto per il tipo di argomento scelto. Ricorda che deve essere un lavoro ordinato e schematico, in quanto serve semplicemente per presentare alla Commissione lo scheletro del tuo lavoro e del discorso che farai all’orale. Ecco una guida utile sui passaggi da seguire:

Mappe concettuali, i programmi da usare

Per fare tutto ciò potete usare programmi semplici come Paint o PowerPoint, oppure programmi online che vi guideranno in tutto il lavoro. Noi vi consigliamo di fare alcune prove, in quanto ogni programma ha caratteristiche diverse: basterà scaricarne un paio, provare online e scegliere il migliore! Ecco qualche suggerimento:

  • MindMeister: disponibile per Android, Iphone e Ipad è molto semplice da utilizzare, adatto a chi se ne intende poco di PC.
  • Xmind: anche questo molto semplice, dà la possibilità di creare un account online e condividere il proprio lavoro.
  • Blumind: programma completo, dà la possibilità di creare, modificare e visualizzare qualsiasi tipo di mappa

Mappe Concettuali Maturità, esempi 

Certo, se non si hanno esempi da seguire il lavoro potrebbe diventare più difficile del solito. Inoltre, spesso non si è molto sicuri sui collegamenti scelti e dando un’occhiata a percorsi già svolti magari si potrebbe trovare l’idea giusta senza scervellarsi rischiando di perdere del tempo prezioso. Che ne dite allora di qualche piccolo consiglio? Non vi resta che cliccare qui sotto e trovare lo spunto giusto in base alla scuola che frequentate: