COMMISSARI ESTERNI MATURITÀ 2017: ANNUNCIO MIUR DEL 30 MAGGIO

 Maturandi all’appello: inizia la caccia ai nomi dei commissari esterni! Secondo alcune indiscrezioni manca davvero poco e le liste con i nomi saranno disponibili presso le segreterie delle vostre scuole. Si inizia a fare sul serio insomma! Quando le ipotesi diverranno certezze, i nomi saranno ovviamente pubblicati sul sito ufficiale del Miur e da quel momento il gioco inizierà a farsi rovente… Sembrerebbe che sia proprio il 30 maggio la data in cui le liste approderanno nelle segreterie scolastiche. Nessuna certezza ancora: il Miur ancora tace sui nomi dei commissari esterni di maturità 2017, ma a partire da quel momento, ogni data sarà buona per vederli pubblicati. Del resto, negli ultimi 4 anni le date in cui sono stati pubblicati sul sito del Miur i nomi dei commissari esterni si aggirano dal 3 al 7 giugno, quindi la data si avvicina! Voi sapete quanto sia importante conoscere i nomi dei commissari esterni in anticipo, ma nel dubbio, continuate a leggere il nostro articolo per essere super preparati ad affrontarli.

Leggi anche:

?

MATURITÀ 2017: DOVE TROVARE I NOMI DEI COMMISSARI ESTERNI?

  I maturandi sono già in fibrillazione e alla ricerca di qualche notizia in merito ai papabili commissari, e alcuni di voi già tartassano i propri prof. nella speranza di estrapolare qualche info utile. Come saprete, le liste coi nomi dei commissari esterni saranno consegnate nelle scuole prima della pubblicazione online degli elenchi sul sito del Miur. Quando usciranno quindi, per prima cosa chiedete ai vostri insegnanti e alla segreteria, che vi daranno tutte le notizie del caso e poi inscrivervi ai gruppi Facebook dove potrete scambiarvi informazioni e opinioni sui commissari: potrete chiedere  come si comportano con gli studenti e che tipo di atteggiamento hanno in sede di commissione d'esame, sempre che questo non vi faccia salire l’ansia alle stelle!

COMMISSARI ESTERNI  MATURITÀ 2017: L’IMPORTANZA DEL PROGRAMMA

 Siete sulle spine, lo capiamo, ma manca davvero poco e poi potrete iniziare a stalkerare per bene perché è davvero essenziale riuscire a capire come "ingraziarseli", oltre che a scoprire quali voti sono soliti assegnare. Insomma, sapere i nomi equivale a preparare il piano di battaglia, perfezionare la strategia. E soprattutto potrete regolarvi sul programma di studio svolto. In poche parole: come già saprete, i rappresentanti della vostra classe avranno firmato o staranno per firmare il programma di studio svolto fino ad ora ed è un passaggio fondamentale perché questo documento finirà nelle mani dei membri della commissione esterna dell’esame di Maturità. È importante quindi fare attenzione: sapere i nomi potrà aiutarvi anche in questo! Occhio quindi a quello che firmate, potreste fregarvi con le vostre mani!!! Infatti i commissari esterni baseranno le domande per la terza prova e per l’esame orale proprio sul programma svolto ed è indispensabile che i vostri rappresentanti di classe leggano attentamente quanto riportato dai professori. Inoltre sarà meglio prevenire alcune mosse: se il professore ancora non vi ha spiegato alcuni argomenti fondamentali del programma dovrete studiarli da soli per evitare di fare scena muta. Non vi appigliate a “ma questo non l’ha spiegato ecc…” non servirebbe. Raccogliete le ultime energie e che li abbiate fatti o meno, studiate perché è probabile che capitino lo stesso.

ESAME DI MATURITÀ: COMMISSARI ESTERNI E TESINA

Infine, un ultimo consiglio. La tesina è fondamentale durante il colloquio orale, perciò raccomandiamo di essere ben armati e presentare un percorso multidisciplinare completo, chiaro ed esaustivo…ma soprattutto originale, che colpisca la commissione e che vi faccia fare una bellissima figura. Nel momento in cui usciranno i nomi e saprete chi avrete di fronte, modificate o impreziosite la vostra tesina ad hoc, insomma, fatevi furbi per accaparrarvi il benestare della commissione.

MATURITÀ 2017: TUTTO PER L'ESAME DI STATO

La redazione di Studentville è pronta ad aiutarti a svolgere tutte le prove e a prepararti al meglio! Leggi anche:

Iscriviti al gruppo: Maturità 2017: #esamenontitemo