COMMISSARI ESTERNI MATURITÀ 2018, INFORMAZIONI

Lo sapete a memoria, la Commissione della Maturità 2018 sarà mista, cioè composta da 3 docenti interni, 3 commissari esterni e 1 presidente. Ovviamente, la preoccupazione maggiore riguarda i docenti esterni, in quanto non sappiamo assolutamente nulla su di loro fino a quando non vengono svelati i loro nomi. Questo però non basta neanche, in quanto non sappiamo bene come interrogano, cosa chiedono e che tipo di prof sono in quanto li conosceremo a giugno, quando inizieranno le prove. L’unica cosa che possiamo fare è reperire informazioni su di loro e soprattutto capire come vengono scelti e quali sono i loro ruoli, soprattutto visto che conosciamo da tempo le materie affidate ai commissari esterni maturità 2018 e in attesa che vengano annunciati i nomi a fine maggio.

Leggi anche:

 

MATURITÀ 2018: COME VENGONO SCELTI I COMMISSARI ESTERNI E INTERNI

Per sapere qualcosa in più su come vengono scelti i commissari esterni di maturità e su quali basi viene decisa la Commissione Maturità occorre dare un’occhiata alle direttive contenute nel regolamento del Miur riguardante le Commissioni dell’esame di stato. Innanzitutto, occorre precisare che c’è un numero massimo di commissari esterni: ogni 35 maturandi deve essere nominato un Presidente di Commissione e tanti commissari esterni quanti sono quelli interni.Il numero massimo di commissari interni deve essere 4, dunque a questo deve corrispondere anche il numero dei docenti esterni. La Commissione Maturità deve essere dunque composta da un numero massimo di 8 docenti, anche se di solito i membri sono quasi sempre 6.

COMMISSIONE MATURITÀ 2018: IL SUO RUOLO

La Commissione Maturità deve esaminare gli studenti e valutarli in tutte le prove: prima prova, seconda prova, terza prova, esame orale. Per questo motivo occorre che ci siano, per prima cosa, gli insegnanti della prima e della seconda prova. In secondo luogo la Commissione dell’Esame di Stato deve essere equilibrata: devono esserci docenti delle materie scientifiche e umanistiche, e inoltre deve essere presente almeno un insegnante di lingua straniera.

COMMISSARI MATURITÀ 2018: CHI LI NOMINA?

Sarà il Miur a stabilire quali materie saranno affidate ai commissari esterni, e in base a queste il consiglio di classe nominerà i docenti interni. I docenti liberi, cioè quelli che non sono stati nominati dalla propria scuola come commissari interni, potranno fare domanda come commissari esterni in altri istituti.
Chi può diventare commissario esterno? Tutti i docenti con almeno un anno di servizio, mentre coloro che non hanno mai insegnato potranno fare domanda di messa a disposizione e saranno chiamati nel caso in cui si dovesse assentare un docente.

MATURITÀ 2018: TUTTO SUI COMMISSARI

Non perderti nemmeno un aggiornamento sui commissari esterni e sulla Commissione Maturità:

Iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2018: #esamenontitemo