ESAME DI MATURITA’: COME SI CALCOLA IL VOTO

Ti stai chiedendo come si calcola il voto degli esami di maturità? Rispondiamo subito: il voto degli esami di stato si calcola in centesimi. Il voto più basso che può essere raggiunto alla fine del percorso di studio e delle prove scritte e orali della maturità può essere 60. Il più alto 100 (con eventuale lode). Chi non raggiunge la votazione di 60/100, non raggiunge la sufficienza.

 

COME SI CALCOLA IL VOTO DI MATURITA’. Il voto di maturità si calcola in base ai seguenti parametri:

  •     Il credito scolastico
  •     Il voto delle prove scritte
  •     Il voto della prova orale
  •     Il bonus

Voto esame di maturità. Il punteggio di ammissione – Il credito scolastico totale, alla base del voto di maturità, si calcola sommando i crediti scolastici degli ultimi tre anni di scuola superiore, ottenuti in base alla media dei voti di ogni singolo anno. Il massimo credito del credito formativo è 25.
Esami di maturità. Il voto delle prove scritte – Ognuna delle tre prove scritte può essere valutata  con un voto compreso tra 0 e 15. 10 è considerato il voto-sufficienza. Il massimo da raggiungere nelle tre prove è 45.

Hai dubbi sul voto in quindicesimi? Leggi qui: Maturità: come funzionano i voti in quindicesimi
Maturità. Il voto della prova orale –  Il voto minimo al colloquio è 22. Il massimo è 30. Prepararsi per l’esame orale è quindi fondamentale per ottenere un buon voto di maturità.
5 punti Bonus Maturità – La Commissione può assegnare agli studenti più meritevoli un bonus da 1 a 5 punti. Non tutti però possono ricevere il bonus da  aggiungere al voto finale. Si tratta infatti di un bonus consesso solo ai candidati che hanno un credito scolastico di almeno 15 punti e che ha raggiunti almeno 70 alla prove d’esame.