Prima Prova Maturità 2018: news, tracce e autore scelti dal Miur

Hai appena iniziato il quinto e già hai paura della Prima Prova Maturità 2018? Ancora hai un bel po’ di mesi per studiare e allenarti con le tracce di prima prova e le simulazioni che ti somministreranno i tuoi insegnanti durante l’anno, per cui inizia ad organizzare bene lo studio così da arrivare il 20 giugno 2018 ben preparato, pronto ad affrontare una delle tracce scelte dal Miur. Innanzitutto però è bene informarsi su tutto quello che riguarda il primo scritto dell’Esame di Stato. Iniziamo con una carrellata delle informazioni fondamentali che rispondono ai dubbi più comuni: tipologie di prima prova. Quante sono? La mattina della prima prova il ministero invierà alle scuole sette tracce: una di analisi del testo (tipologia A), quattro da svolgere in forma di saggio breve o di articolo di giornale (tipologia B), una per il tema storico (tipologia C) e una per il tema di attualità (tipologia D).

Quanto dura la prima prova? Avrete sei ore di tempo per decidere tra le tracce proposte e svolgere quella che avete scelto, dunque potete prendervi tutto il tempo che volete per organizzarvi come meglio credete.
Cosa posso portare? Puoi tenere sul banco il dizionario di italiano, i fogli invece, sia di bella che di brutta, ti verranno forniti dalla commissione.
Chiarito questo, non ci resta che la domanda a cui tutti vorremmo saper rispondere: quali tracce il Miur sceglierà per la prima prova 2018: prenderà spunto da argomenti di attualità o da anniversari? Quale autore sceglierà? Dubbi e domande si staranno già insediando nelle vostre menti, ma niente paura: noi saremo qui a sostenervi e ad aggiornarvi su ogni minimo movimento. Dunque, non vi rimane che affidarvi alla nostra maxi guida sulla prima prova!

Ai seguenti link potete trovare tutte le info utili e le guide per svolgere al meglio la Prima Prova di Maturità 2018:

In questa guida dunque troverete tutto quello che c’è da sapere sulla prima prova di Maturità: dalla durata, al voto, passando per le dritte per svolgere al meglio tutti i temi d’Esame. 

Prima Prova Maturit? 2017

Prima Prova 2018: data, durata e voto 

Sappiamo che una parte di queste informazioni le avete appena lette, ma di anno in anno abbiamo incontrato maturandi così confusi da averci convinti che è sempre meglio insistere almeno un po’! Ecco quindi le primissime cose da sapere:

  • Data della Prima Prova 2018

    La data della Prima Prova di Maturità 2018 è fissata per il giorno Mercoledì 20 giugno 2018.

  • Durata della Prima Prova dell’Esame di Stato

    La prima prova avrà una durata massima di sei ore che avrà inizio a partire dal momento in cui le tracce telematiche inviate dal Ministero verranno distribuite a tutta la classe. Ai maturandi non sarà concesso di lasciare l’aula prima dello scadere della terza ora.

  • Cosa portare alla prima prova scritta

    Nel corso dello svolgimento della prova è possibile consultare un dizionario, ma servono anche documenti e ovviamente qualcosa per riuscre a sopravvivere nelle 6 ore di tempo. Ecco il kit di salvataggio: Prima prova maturità: cosa portare all’esame

  • Voto della Prima Prova di Maturità 2018

    Così come accade per la seconda e per la terza prova il voto della prima prova è espresso in quindicesimi con la sufficienza fissata a dieci.

Tracce Prima Prova Maturità 2018

Ora, però, basta con i preamboli e veniamo al dunque: come sono strutturate le tracce della prima prova? Quali saranno quelle scelte dal Miur? Cominciamo subito col dire che la prima prova dell’esame di maturità ha come obiettivo quello di testare la capacità critica, il livello di conoscenze e la padronanza della lingua italiana del maturando.
Questo avviene secondo forme e modalità diverse a seconda della tipologia di traccia svolta, ma in ogni caso è sempre importante non fare errori e dimostrare di essere in grado di argomentare in modo completo le proprie idee. Leggi allora le nostre guide specifiche, in modo da comprendere al meglio come sono strutturate le tracce di prima prova e come vanno svolte:

Tototema Prima Prova Maturità 2018

Quali saranno le tracce scelte dal Miur? Quale autore ci sarà per l’analisi del testo? Non possiamo rispondere con certezza a queste domande, tuttavia possiamo fare supposizioni e soprattutto individuare gli argomenti più gettonati della prima prova. Come? Semplice: con il toto-traccia (o toto-tema che dir si voglia): il miglior alleato dei maturandi in ansia!
Qui sotto trovi i nostri spunti con tanto di tracce svolte:

Ovviamente, però, ogni svolgimento ha le sue caratteristiche che lo contraddistinguono e per questo vi consigliamo di leggere le nostre guide per svolgere al meglio le varie tipologie di prima prova.

Prima Prova Maturità 2018: analisi del testo

La Tipologia A della prima prova di maturità consiste nell’analisi di un testo letterario che può essere di prosa o di poesia. In genere il Miur alterna le due tipologie quindi, visto che alla Maturità 2017 è uscita poesia, è verosimile che la traccia dell’Analisi del testo 2018 riguardi una prosa.
Il testo scelto dal Miur, in ogni caso, è corredato da un’introduzione iniziale con cenni sull’autore e da domande volte a guidare la comprensione e l’analisi del brano.

  • Come svolgere bene l’analisi del testo della Maturità? In primo luogo è importante conoscere almeno in generale l’autore del brano, così da districarsi bene nell’analisi, nel caso in cui non si dovesse conoscere il brano o la poesia. Per questo motivo studiate bene tutti gli autori affrontati nel corso dell’anno, poiché tra questi potrebbe nascondersi l’autore della prima prova di Maturità!
  • Non dimenticate poi di allenarvi con diverse analisi del testo, facendo attenzione alla corretta interpretazione del brano e a rispondere bene a tutte le domande riferite al testo. In particolare, se il testo da analizzare è un poesia, riguardate bene metrica, rime e figure retoriche.
  • Per avere consigli più dettagliati e ripassare con noi i tratti salienti utili per l’analisi del testo degli autori più importanti, leggi qui: Prima Prova Maturità 2018: analisi di un testo letterario

Ecco alcuni esempi che potrebbero esserti utili:

Saggio breve prima prova Maturità 2018

Con la tipologia B della prima prova viene proposto al candidato di svolgere un tema in forma di saggio breve, o di articolo di giornale, incentrato su 4 argomenti diversi, appartenenti a 4 ambiti.
Per non farvi avere dubbi abbiamo redatto una guida per ciascuna tipologia. Buona lettura e non dimenticate di esercitarvi.

Scopri di più su come funzionano le tracce: Tracce saggio breve maturità 2018

Articolo di Giornale Prima Prova Maturità 2018

Come dicevamo, la tipologia B della prima prova di maturità può essere redatta anche in forma di articolo di giornale. Gli argomenti su cui verterà l’articolo di giornale della prima prova riguarderanno sempre gli stessi ambiti: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico.

Come fare a svolgere al meglio un articolo di giornale?

Anche qui è necessario tanto allenamento, e soprattutto occorre stare attenti a rispettare la struttura di questa tipologia. Per cui fate attenzione a non dimenticare il titolo e la consegna, a citare i brani insieme agli autori, a trattare l’argomento in modo chiaro e soprattutto sintetico, con uno stile adatto alla testata per cui state producendo il testo. Inoltre, leggete bene i brani e fate una scaletta: poi potete iniziare a scrivere!

Tema Storico Prima Prova Maturità 2018

Il tema storico della maturità consiste nell’analizzare un determinato fatto storico o un argomento affrontato nel corso dell’ultimo anno scolastico. Si tratta di un tema classico, dunque bisogna comporre un testo di lunghezza consiste con la classica struttura formata da introduzione, corpo centrale e conclusione.

Come fare bene il tema storico della maturità?

La tipologia C della prima prova è di sicuro più semplice del saggio breve per quanto riguarda la struttura, ma è molto complicata riguardo al contenuto. Chi intende svolgere il tema storico agli esami di stato deve possedere una conoscenza abbastanza approfondita dell’argomento da trattare, altrimenti rischia di riportare informazioni sbagliate come date, nomi, collocazioni geografiche ecc… Dunque, se pensate di voler scegliere il tema storico alla maturità, la parola d’ordine è… Studiare storia!
Ecco la guida completa:

Maturità 2018 Prima Prova: Tema di Attualità

L’ultima tipologia di tema della prima prova è la tipologia D. Si tratta del tema di attualità, e consiste nell’analizzare un argomento attuale o comunque generale, non affrontato a scuola.

Come scrivere un bel tema di attualità alla prima prova?

Come per le altre tipologie di tema, occorre soprattutto allenarsi, in quanto ciò che bisogna mettere in risalto è la capacità critica e di analisi di un determinato caso, nonché la proprietà di linguaggio e la conoscenza dell’argomento. Dunque, oltre ad allenarsi è bene documentarsi su argomenti di attualità, come l’ISIS, il terrorismo, il femminicidio, lo sfruttamento minorile, l’immigrazione e così via.

Se vuoi consigli più dettagliati leggi qui:

Voto Prima Prova Maturità: punteggio e criteri di valutazione

I criteri di valutazione per la prima prova riguardano essenzialmente il corretto uso dell’italiano, la capacità di argomentare in modo logico e scorrevole, l’aderenza alla traccia. Il voto è espresso in quindicesimi e la sufficienza è fissata a 10. Ecco i dettagli:

Prima Prova Maturità: tracce anni precedenti

Per arrivare preparatissimi alla prima prova, occorre allenarsi molto bene, soprattutto consultando le tracce e gli svolgimenti degli anni passati. In questo modo avrete un approccio diretto e immediato con quello che dovrete affrontare il giorno della prova ufficiale. Ecco le nostre risorse utili:

Prima Prova Maturità tracce anni precedenti: il 2017

Se vuoi dare un’occhiata alle tracce e agli svolgimenti dello scorso anno leggi qui:

  1. Analisi del testo: I versicoli quasi ecologici – Giorgio Caproni
  2. Ambito artistico letterario: saggio breve svolto Maturità 2017 La natura tra minaccia e idillio / La natura tra minaccia e idillio: articolo di giornale Prima Prova 2017
  3. Ambito socioeconomico: Saggio breve svolto maturità 2017 nuove tecnologie e lavoro / Nuove tecnologie e lavori: articolo di giornale Prima Prova Maturità 2017
  4. Ambito storicopolitico: Saggio breve svolto maturità 2017 disastri e ricostruzioni / Disastri e Ricostruzioni: articolo di giornale Prima Prova Maturità 2017
  5. Ambito tecnicoscientifico: Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro: Saggio Breve Maturità 2017 / Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro: articolo di giornale Prima Prova Maturità 2017
  6. Tema storico: Tema Storico sul Miracolo Economico svolto: Prima Prova 2017
  7. Tema di ordine generale: Tema svolto sul progresso prima prova 2017

Prima Prova Maturità 2018: studia insieme a noi!

Appunti, riassunti, temi svolti, guide: ecco tutte le guide e gli svolgimenti dello scorso anno che ti servono per superare brillantemente la prima prova di Maturità:

Maturità 2018: tutto sull’Esame di Stato

La prima prova per te non è un problema ma ti spaventa il resto del’Esame? La redazione di Studentville è pronta ad aiutarti a svolgere tutte le tracce e a prepararti al meglio!

Iscriviti al gruppo: Maturità 2018: #esamenontitemo