PRIMA PROVA MATURITÀ 2018: GUIDA AL TEMA STORICO

La Maturità 2018 si avvicina sempre di più e tra le tante preoccupazioni c’è anche la prima prova, lo scritto con cui inizierai ufficialmente l’Esame di Stato. Tra le tracce proposte dal Miur quella che vi piace di più è il tema storico? Allora non perdetevi i consigli di Studentville per svolgere al meglio il tema storico e prendere il massimo dei punti! Questa guida vi aiuterà a scrivere il tema storico per la maturità, tipologia C. Ricordate che le regole importantissime per scrivere un buon tema di argomento storico sono quelle generali: mettere a fuoco l’argomento, stabilire e rispettare una struttura, scrivere paragrafi chiari e coerenti, controllare grammatica e di stile. Che aspettate allora?

Prima Prova di Maturit?: come scrivere un tema storico

COME SCRIVERE UN TEMA STORICO ALLA PRIMA PROVA

Ecco le regole principali per scrivere un tema storico perfetto all’esame di stato!

  1. Assicurati di “dimostrare” ciò che narri. Stai parlando dell’ascesa di Stalin al potere? Ogni elemento importante che racconterete in proposito vi aiuterà a sostenere la tesi. I dettagli irrilevanti possono essere omessi. I dettagli che distraggono l’attenzione dal cuore della narrazione devono essere affrontati in un altro paragrafo.
  2. Discuti criticamente i documenti a disposizione. Se nei documenti sono presenti passi o brani che possono avvalorare o al contrario contraddire la vostra tesi, citateli e discuteteli. L’analisi critica sarà un punto a vostro favore.
  3. Non dimenticare il contesto – Un tema di argomento storico difficilmente tratterà di un argomento generico. Sarà quindi necessario esporre il contesto di ogni evento storico di cui andrete a scrivere.
  4. Tieni presente il periodo storico – Affrontare un tema di argomento storico significa avvicinarsi alla cultura e al modo di pensare del periodo di cui si sta parlando. Sarà bene evitare espressioni idiomatiche, linguaggi, e una prospettiva anacronistica. Le prime autobili in circolazione non possono essere definite ad esempio “vecchie auto”, ma le auto dell’epoca.
  5. Pianifica la struttura temporale – Prima di passare alla stesura definitiva del vostro tema di argomento storico stabilite con una scaletta la linea cronologica che volete dare alla vostra narrazione. I fatti saranno narrati cronologicamente? Ci saranno dei flashback, delle interruzioni alla narrazione naturale degli eventi? Fate un uso accorto dei marcatori temporali!
  6. Fai attenzione ai tempi verbali – In un tema storico la gestione dei tempi verbali può darvi qualche problema. Rileggere i periodi più volte può aiutarvi a gestire l’uso del passato. Il presente storico può essere usato solo se realmente necessario e curato.
  7. Evita la prima persona – La vostra opinione dovrà emergere dall’analisi critica dei documenti e dalla vostra tesi, non dall’uso di “Io”. Alcuni professori considerano l’uso della prima persona singolare in un tema storico un errore gravissimo. Fate attenzione!

Scopri quali sono gli anniversari su cui potrebbero vertere le tracce della prima prova: Tototema prima prova Maturità 2018: gli anniversari

TEMA STORICO MATURITÀ: TRACCIA SVOLTA

Vuoi dare un’occhiata alle tracce svolte degli anni passati per farti un’idea su come impostare il tema? Leggi qui:

ESEMPIO DI TEMA STORICO: TRACCIA SU GIOLITTI

Ancora poco convinto? Ecco allora un altro esempio svolto di tema storico, ti aiuterà a capire meglio come svolgere la traccia della Maturità: Tema svolto storico su Giovanni Giolitti

Non perderti: Prima prova Maturità 2018: cosa portare

Scopri di più: 

Hai bisogno di informazioni, consigli e aiuto per la Maturità?
Iscriviti al gruppo: Maturità 2018: #esamenontitemo