Maturità 2018: moduli e documenti da presentare

I ragazzi che dovranno affrontare l’Esame di Maturità devono aver necessariamente compilato e consegnato dei moduli specifici per poter essere ammessi alle prove. Per gli studenti interni la domanda di partecipazione all’Esame di Stato è richiesta direttamente dalla scuola e deve essere presentata al Dirigente scolastico con relativo versamento della tassa erariale di 12,09 euro. Gli studenti esterni che invece si accingono ad affrontare l’Esame da privatisti hanno l’obbligo di presentare al Direttore Scolastico della Regione di Residenza questa serie di documenti:

  • Domanda di ammissione all’Esame di Maturità;
  • Dichiarazione sostitutiva con le informazioni inerenti il Comune di residenza, requisiti d’accesso, titolo di studio posseduto, presentazione della domanda in altra provincia
  • Fotocopia documento di identità;
  • Fotocopia del bollettino della tassa erariale;
  • Indicazione di tre scuole del proprio comune o della propria provincia di residenza in cui voler sostenere l’Esame di Stato.

Leggi anche:

Maturità 2018: le scadenze generali da rispettare

Le scadenze da rispettare per la consegna dei documenti necessari per poter affrontare l’Esame di Maturità inerente a questo anno scolastico sono:

  • 3o Novembre 2017: entro questa data gli studenti interni devono aver consegnato i moduli al Dirigente scolastico del proprio istituto, mentre gli studenti esterni devono aver consegnato tutta la documentazione al Direttore Generale o al Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale della loro regione di residenza;
  • 31 Gennaio 2018: entro questa data tutti gli studenti devono aver consegnato la domanda tardiva in caso di gravi e motivati problemi, stesso discorso vale per gli studenti del quarto anno che vogliono effettuare la Maturità per abbreviazione per merito.

Maturità 2018: le scadenze eccezionali di Marzo

Solo in determinati casi è possibile presentare la domanda di ammissione all’Esame di Maturità nel mese di Marzo. Si tratta di quegli studenti iscritti al quinto anno delle scuole superiori che non vogliono più frequentare le lezioni e intendono affrontare la Maturità da privatisti. In questo caso eccezionale gli studenti devono ritirarsi dalla frequenza entro il 15 Marzo 2018 e presentare la domanda di partecipazione all’Esame al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico della regione entro il 20 Marzo 2018.

Maturità 2018: risorse utili

Se devi sostenere la maturità 2018, probabilmente ti serviranno questi link: