SECONDA PROVA FISICA SCIENTIFICO MATURITÀ 2018: LA RELATIVITÀ

Alla seconda prova liceo scientifico maturità 2018 potrebbe capitare una traccia di matematica o una traccia di fisica: da un paio di anni infatti il Miur ha deciso che il secondo scritto di maturità del liceo scientifico avrebbe avuto come oggetto queste due materie. Gli allievi dello scientifico si cimentano ormai da anni nella prova di matematica, ma non è affatto escluso che quest’anno il Ministero decida di somministrare una seconda prova di fisica. Nel 2016 il dubbio è sorto dopo la pubblicazione di un quadro di riferimento relativo alla seconda prova di fisica, contenente il programma di studio dettagliato insieme ad abilità e competenze che ogni allievo deve aver acquisito per poter svolgere correttamente il compito. Tuttavia, dopo l’annuncio delle materie, i maturandi dello scientifico hanno avuto una notizia inaspettata, in quanto alla fine si è optato per la solita traccia di Matematica, così proprio come è accaduto l’anno scorso. Il dubbio allora rimane, e tutto fa pensare ad una possibile traccia di fisica alla Maturità 2018. In attesa di notizie certe, in questo post ci concentreremo sulla parte del programma di fisica riguardante la relatività: ecco cosa bisogna studiare e quali abilità e competenze occorre possedere.

Non perderti:

Scopri di più: Fisica alla Maturità 2018? Ecco perché

SECONDA PROVA LICEO SCIENTIFICO MATURITÀ 2018: IL PROGRAMMA DI FISICA

Per poter svolgere la seconda prova di fisica occorre dunque studiare un programma ben preciso, possedere alcuni prerequisiti e aver acquisito determinate competenze e abilità. Ogni maturando dovrà essere in grado di formulare ipotesi, utilizzare correttamente gli strumenti matematici, descrivere tutti i procedimenti utilizzati, oltre ad avere conoscenze riguardanti induzione elettromagnetica, equazioni di Maxwell e onde elettromagnetiche, la relatività, fisica quantistica, fisica moderna. Se vuoi conoscere il programma completo da studiare leggi: Seconda prova fisica scientifico maturità 2018: cosa studiare.

SECONDA PROVA FISICA MATURITÀ 2018: LA RELATIVITÀ, COSA STUDIARE

Nel dettaglio, il programma sul modulo riguardante la relatività prevede innanzitutto i seguenti prerequisiti:

  • relatività galileiana
  • sistemi di riferimento inerziali
  • trasformazioni di coordinate
  • invarianti
  • legge non relativistica di addizione nelle velocità

Per quanto riguarda gli argomenti, per la traccia di fisica occorre studiare:

  • Dalla relatività galileiana alla relatività ristretta
  • I postulati della relatività ristretta
  • Relatività della simultaneità degli eventi
  • Dilatazione dei tempi e contrazione delle lunghezze
  • Evidenze sperimentali degli effetti relativistici
  • Trasformazioni di Lorentz
  • Legge di addizione relativistica delle velocità e limite non relativistico: addizione galileiana delle velocità
  • L’invariante  relativistico
  • La conservazione della quantità di moto relativistica
  • Massa ed energia in relatività

Ogni allievo dovrà essere in grado di:

  • utilizzare le relazioni sulla dilatazione dei tempi e contrazione delle lunghezze
  • individuare quando applicare il limite relativistico
  • usare le trasformazioni di Lorentz
  • applicare la legge di addizione relativistica delle velocità
  • risolvere problemi di cinematica e dinamica relativistica
  • applicare l’equivalenza massa-energia in esempi concreti
  • saper spiegare come la relatività abbia rivoluzionato i concetti di spazio, tempo, materia e energia

Infine, occorre possedere le seguenti competenze:

  • Riuscire a mostrare con esperimenti specifici i limiti del paradigma classico di spiegazione e interpretazione dei fenomeni e argomentare la necessità di una visione relativistica
  • riconoscere il ruolo della relatività in situazioni sperimentali e nelle applicazioni tecnologiche
  • saper comprendere e argomentare testi scientifici riguardanti la relatività

SIMULAZIONI SECONDA PROVA FISICA

Ovviamente, oltre a ripassare i programmi dovrai anche allenarsi con le esercitazioni del Miur. Ecco le simulazioni:

SECONDA PROVA FISICA MATURITÀ 2018: TUTTE LE DRITTE

Non perdere tutti i nostri consigli per svolgere la meglio la seconda prova di fisica per il liceo scientifico:

Infine, per informazioni e dubbi rivolgiti a noi: iscriviti al gruppo Maturità 2018: #esamenontitemo