SECONDA PROVA LICEO MUSICALE E COREUTICO: TECNICHE DELLA DANZA

Da pochi anni a questa parte partecipa all'Esame di Maturità il Liceo Musicale e Coreutico, i cui studenti della sezione coreutica dovranno affrontare come seconda prova Tecniche della Danza. La seconda prova di tecniche della danza si svolgerà in due giorni, ed avrà come obiettivo quello di testare le conoscenze acquisite e le capacità artistiche di ciascun candidato. Sarà sicuramente una prova non molto semplice, sia per docenti che per allievi, ma seguendo le indicazioni fornite dal Miur possiamo provare ad impostare il lavoro come si deve, in modo da arrivare alla seconda prova di tecniche della danza della Maturità 2017 sicuri e preparati. Scopriamo allora passo passo come fare! 

 

SECONDA PROVA LICEO MUSICALE E COREUTICO – SEZIONE COREUTICA: TECNICHE DELLA DANZA

La seconda prova del liceo coreutico è costituita da due parti distinte:

  1. La prima parte, che si svolge il primo giorno, consiste in un'esibizione collettiva, della durata massima di due ore, in cui tutti i candidati sono coinvolti in un tema riguardante gli ambiti della sezione classica e contemporanea. Una volta terminata l'esibizione, i maturandi avranno 4 ore a disposizione per scrivere una relazione accompagnatoria, redatta sulla base dell'analisi stilistica degli elementi tecnici dell'esibizione e svolta con gli opportuni riferimenti alla storia della danza. 
     
  2. La seconda parte si svolge il secondo giorno e consiste nell'esibizione individuale della durata massima di 10 minuti. La prova prevede una variazione del repertorio classico nella sezione classica, o un brano del repertorio contemporaneo nella sezione contemporanea.

Le due parti della prova concorreranno alla determinazione del punteggio della seconda prova.
 

SECONDA PROVA MATURITÀ TECNICHE DELLA DANZA: COME PREPARARSI

Per prepararsi al meglio alla seconda prova tecniche della danza, è necessario suddividere lo studio in teoria e pratica. La parola d'ordine in questo caso è "costanza", poiché non si tratta di imparare i concetti presenti in un libro ed esporli di fronte ad una Commissione, ma è necessario dimostrare di avere una piena padronanza del corpo e delle tecniche di movimento. L'esecuzione dovrà essere perfettamente bilanciata nei suoi aspetti tecnici, stilistici, espressivi e creativi. Per cui, impostiamo il nostro studio nel seguente modo:

  1. Alleniamoci costantemente, sia nella danza classica che nella danza contemporanea, in modo da perfezionarci e colmare le lacune che abbiamo.
     
  2. Non dimentichiamo la teoria: la Commissione potrebbe chiedere posizioni, passi, tecniche ecc…, dunque noi dobbiamo sapere cosa stiamo facendo e in cosa consiste.
     
  3. Ripassiamo Storia della Danza: nella relazione accompagnatoria bisogna far riferimento alla storia della danza, per cui ripassiamo bene tutti gli argomenti di questa materia, in particolare quelli collegabili alle esibizioni che andremo ad eseguire durante la prova.
     
  4. Occhio alla relazione: alla fine di ogni lezione, durante l'anno, scriviamo una relazione secondo le modalità previste dalla prova, e con l'aiuto dell'insegnante cerchiamo di capire in cosa sbagliamo e cosa dobbiamo migliorare.
     

SECONDA PROVA LICEO MUSICALE E COREUTICO: COME AFFRONTARE LA PROVA DI TENCICHE DELLA DANZA

Come succederà a tutti i maturandi d'Italia, il giorno della seconda prova l'ansia salirà, il cuore batterà forte e le gambe tremeranno… Ma noi dovremo utilizzarle le nostre gambe, nonostante l'agitazione! E allora, seguiamo questi piccoli, ma prezioni consigli:

  • Rilassiamoci: abbiamo danzato altre volte di fronte ad altre persone, e lo faremo svariate volte ancora… dunque calmiamoci e dimostriamo tutto quello che sappiamo fare!
     
  • Utilizziamo l'emozione a nostro vantaggio: trasformiamo l'ansia in emozioni positive… non c'è cosa migliore che vedere un ballerino trasmettere i suoi sentimenti, piuttosto che guardare una perfetta esecuzione, ma fredda.
     
  • Rispondiamo in modo sicuro: se ci verrà chiesto qualcosa sull'esecuzione, dimostriamoci sicuri nel rispondere, utilizzando un linguaggio tecnico adeguato.
     
  • Attenzione alla relazione: assicuriamoci di aver scritto informazioni corrette, controlliamo l'esattezza dei nomi e ricordiamo di far riferimento alla Storia della Danza. Infine, non dimentichiamo la forma e controlliamo che non ci siano errori ortografici!

Hai bisogno di aiuto per la maturità? Iscriviti al gruppo Maturità 2017: #esamenontitemo