TERZA PROVA: SUPERARLA AL MEGLIO IN 3 STEP

La Maturità 2017 è in pieno svolgimento, per cui, archiviate le prime due prove, ai maturandi non resta che ripassare per la terza prova! Bisogna superarla al meglio, non c'è scampo!
Se anche la terza prova non ti fa chiudere occhio la notte, ti consigliamo di dare uno sguardo a questa guida. Il terzo scritto è un vero enigma, uno di quelli difficili da sciogliere, ma con il nostro aiuto puoi iniziare a dormire sonni tranquilli. Ci vogliono concentrazione, memoria, studio e tanta tanta preparazione, ma anche piccoli stratagemmi che possono aiutarti a superarla al meglio.

MATURITÀ 2017: SUPERARE LA TERZA PROVA IN TRE STEP

Il quizzone spaventa proprio tutti, e questo è un dato di fatto. Come sai, le tracce della terza prova non sono selezionate dal Miur, come per la prima e la seconda prova, ma dalla commissione di ciascuna scuola. Ma come fare per superarla indenne e senza complicazioni? Ecco tre semplici passi per arrivare al risultato sperato:

  1. Prima di tutto bisogna farsi due conticini: come sapete già, nella terza prova possono essere inserite solo le materie dei professori che compongono la commissione, perciò non vi concentrate su tutte, ma solo su quelle oggetto della prova.
  2. Bisogna prepararsi su tutti i programmi delle materie oggetto della prova studiati durante l’anno. Mica facile! Come fare per non trascurare nulla? Affidati agli schemi ed ai riassunti realizzati per il ripasso, così risparmierai tempo e potrai memorizzare tutto il necessario immediatamente. Il punto è che non dovrai ripassare tutto in maniera approfondita, ci sarà l’orale per testare le tue conoscenze. Questo è in effetti un vero e proprio quiz dove dovrai rispondere in maniera sintetica senza dilungarti troppo, oppure dovrai segnare la risposta corretta tra le varie opzioni, perciò fai un ripasso veloce che tocchi tutti gli argomenti studiati durante l’anno.
  3. Infine, passiamo alla pratica: come regolarsi durante la prova? Leggi attentamente le domande e non rispondere in maniera frettolosa. Una volta letto il quiz, inizia dalle domande di cui hai la risposta certa e corretta, poi passa a vagliare le restanti. Se devi rispondere a domande a risposta aperta, organizza bene le idee che vuoi esprimere prima di scrivere e cerca di non strafare, ma cerca di essere conciso e sintetico. Quando hai finito, rileggi sempre i contenuti che hai scritto perché la fretta e l’ansia potrebbero farti fare qualche errore di distrazione.  Nelle domande a risposta multipla, escludi quelle che sono palesemente sbagliare e se sei indeciso tra due, prenditi del tempo per ragionarci su.
    Per scoprire ulteriori consigli, non perderti i nostri articoli:

Sono poche e semplici mosse, ma ti aiuteranno a gestire l’ansia e arrivare al risultato desiderato. Quando ti troverai faccia a faccia con il test, prenditi qualche secondo prima di iniziare, non avere fretta di rispondere subito, ricorda che hai tre ore a disposizione, e nessuno ti corre dietro!

MATURITÀ 2017: TUTTO SULLA TERZA PROVA

Vuoi saperne di più? Giusto, meglio non tralasciare nulla al caso. Ecco tutte le nostre risorse sulla terza prova:

MATURITÀ 2017: PREPARATI CON NOI

Rimani sempre aggiornato sull’Esame di Stato: