Tracce Maturità 2018: le ultime novità dal Miur

Manca davvero pochissimo all’inizio degli esami di maturità, gli studenti di tutte le scuole iniziano a sentire l’adrenalina e l’ansia di scoprire quali saranno le tracce che si troveranno ad affrontare nel tanto atteso esame che, come sappiamo, si terrà mercoledì 20 giugno con la prima prova. Il Miur è a lavoro già da tempo per decidere le tracce di prima e seconda prova da sottoporre agli studenti italiani e ha lanciato un hashtag #maturità2018 attraverso il quale darà tutte le informazioni possibili ai maturandi riguardo l’esame. Da uno degli ultimi comunicati del Miur sono emerse delle parole che, in qualche modo, possono rappresentare un indizio sulle prove, andiamo a scoprirle.

Leggi anche:

Tracce Maturità 2018: qualche indizio sulle tracce di prima e seconda prova

Mercoledì 20 giugno avranno inizio gli esami di maturità 2018 e, già da un po’ di tempo, gli studenti di tutta Italia hanno in testa un’unica domanda: quali saranno le tracce? Il Miur, infatti, è a lavoro già da un po’ nella scelta delle tracce e, per rimanere al passo con i tempi e tenere aggiornati gli studenti, ha lanciato l’hashtag #maturità2018 con cui fornirà agli studenti più informazioni possibili sull’esame. Come accade ogni anno, ogni qualvolta venga diramato un comunicato dal Miur, si sta lì ad analizzarne ogni singola parola per cercare di cogliere qualsiasi indizio o traccia che possa in qualche modo rappresentare  un suggerimento per gli studenti. Ovviamente sono solo supposizioni, non c’è niente di ufficiale, se non dei comunicati, diramati  ufficialmente, in cui si esprimono le intenzioni del Miur e le aspettative nei confronti dei ragazzi che, dopo un intenso percorso di studi fatto di compiti in classe e interrogazioni, devono essere in grado di svolgere qualsiasi tipo di prova gli venga sottoposta. Avete a disposizione ancora un mesetto, continuate a studiare, tenetevi aggiornati ed esercitatevi.

Tracce Maturità 2018: le parole del MIUR

E’ un periodo impegnativo anche per il Miur che ha il compito di scegliere le tracce da sottoporre a studenti e studentesse di tutta Italia che, mercoledì 20 giugno, siederanno tra i banchi di scuola per iniziare gli esami di maturità. Nella scelta delle tracce vengono tenuti in considerazione i nuclei tematici che contraddistinguono le singole discipline che vengono messi in relazione con le tematiche utili a favorire la crescita civile ed educativa dei giovani. Noi che lo abbiamo già sostenuto lo sappiamo già, voi che state per affrontarlo dovete sapere che l’esame di maturità è un momento di passaggio tra una fase e l’altra della vita ed è, senza dubbio, uno dei primi più importanti traguardi che si possa raggiungere. Dal Miur hanno dichiarato di volere accompagnare le studentesse e gli studenti in questo percorso; cosa avranno voluto dire? Avranno dato qualche indizio implicito sulle tracce? Probabilmente verrete sottoposti a temi su cui dovrete riflettere.

Tracce Maturità 2018: le simulazioni

Ecco tutto il materiale che vi serve per esercitarvi: