VERSIONE DI GRECO SECONDA PROVA LICEO CLASSICO: VALUTAZIONE

La seconda prova Maturità 2018 del Liceo Classico consisterà nella traduzione di una versione di latino o di greco: ancora non sappiamo quale materia uscirà in quanto le materie di seconda prova verranno annunciate a fine gennaio, tuttavia se si seguirà, come da tradizione, la regola dell’alternanza, quest’anno ci sarà una versione di greco. Non sarà un’impresa da poco, soprattutto se l’autore scelto sarà difficile da tradurre com’è accaduto in alcune Maturità precedenti. In ogni caso speriamo bene, tuttavia è bene prepararsi al meglio allenandosi traducendo un po’ di versioni al giorno e facendo attenzione ai parametri di valutazione che utilizzerà la commissione di Maturità. Non sapete quali sono? Proseguite allora con la lettura!

Per approfondire: Versione di Greco 2018: tutto sulla traccia

Leggi: Voto seconda prova maturità: criteri di valutazione

SECONDA PROVA LICEO CLASSICO MATURITÀ 2018: COME VIENE VALUTATA LA VERSIONE DI GRECO

La versione di greco della maturità viene valutata secondo parametri specifici, in modo da garantire una valutazione completa che riguardi un po’ tutto quello che concerne la traduzione di un testo in greco. In base ai risultati di ciascun parametro lo studente potrà ottenere alla seconda prova un punteggio che va da 0 a 15:

  • Valutazione Versione di greco liceo classico: Comprensione del testo. Viene valutato se il candidato ha compreso o meno il significato generale del brano, attarverso l’utilizzo di termini appropriati e attinenti.
  • Seconda prova maturità 2018 versione di greco: conoscenze morfo-sintattiche. Si tratta delle conoscenze grammaticali dello studente: ciò emerge dalla traduzione dei casi, dei tempi e modi verbali, dei costrutti e delle particolarità.
  • Traduzione: la traduzione generale del testo e gli errori di traduzione
  • Resa in italiano: viene valutato il modo in cui lo studente ha tradotto il testo, utilizzando o meno un linguaggio comprensibile e scorrevole.

MATURITÀ 2018, SECONDA PROVA LICEO CLASSICO: IL PUNTEGGIO DELLA VERSIONE DI GRECO

La versione di greco della maturità può avere un punteggio che va da 0 a 15. Ovviamente, anche in questo caso vengono seguiti dei parametri ben precisi:

  • Lo studente otterrà un punteggio da 0 a 5 punti se non ha tradotto interamente la versione, se non ha compreso il significato del brano e se ha commesso gravi errori lessicali e grammaticali: Prova inesistente.
  • Il maturando otterrà un punteggio da 6 a 9 punti se avrà compreso parzialmente il testo e avrà commesso un numero esiguo di errori: Prova insufficiente.
  • Lo studente otterrà un punteggio di 10, cioè la sufficienza, se avrà compreso il senso generale della versione e avrà commesso qualche errore di grammatica.
  • Il candidato otterrà 11 punti se avrà compreso in generale il testo e avrà fatto una buona traduzione, ma non una brillante resa in italiano: Prova più che sufficiente.
  • La prova sarà valutata da 12 a 13 punti se il maturando avrà compreso il senso generale del testo e avrà cercato di fare una buona resa in italiano: Prova discreta.
  • La traduzione sarà valutata 14 punti se lo studente avrà compreso il brano, lo avrà reso correttamente in italiano ma ha commesso qualche imprecisione.
  • Si otterranno 15 punti se lo studente avrà compreso perfettamente il senso della versione, non avrà commesso nessun errore e avrà effettuato un’ottima resa in italiano.

SECONDA PROVA LICEO CLASSICO MATURITÀ 2018: TUTTO SULLA VERSIONE DI GRECO

Non perderti le nostre guide per affrontare al meglio la versione di greco della maturità: