VERSIONE GRECO MATURITÀ 2018: TUTTO SULLA TRACCIA

Se frequenti il liceo classico allora alla seconda prova della Maturità 2018 ti toccherà la traduzione di una versione di greco o di latino. E, visto che l’anno scorso è uscito latino, probabilmente, secondo la regola dell’alternanza la seconda prova maturità 2018 del liceo classico consisterà nella traduzione di una versione di greco. Ancora però è tutto da vedere, in quanto avremo la certezza assoluta solamente a fine gennaio, quando il Miur rivelerà le materie della seconda prova e quelle affidate ai commissari esterni. Ovviamente, al momento concentratevi su entrambe le materie: intanto noi in questa guida vi illustreremo la traccia di greco, in modo da iniziare a familiarizzare con la struttura del compito.

Ecco alcuni articoli da tenere sempre a portata di mano:


SECONDA PROVA MATURITÀ 2018 GRECO: LA TRACCIA

La seconda prova maturità 2018 per il liceo classico potrebbe consistere in una traduzione di una versione di greco. La traccia conterrà il titolo della versione di greco, una breve introduzione, il testo in greco e chiaramente l’autore da cui il brano è stato tratto. Leggere il titolo e l’introduzione è fondamentale, in quanto ciò permette di inquadrare il contesto del brano e fare una traduzione coerente e di senso logico. Gli studenti avranno 4 ore a disposizione per terminare la traduzione, e potranno solamente utilizzare il dizionario di latino.

MATURITÀ 2018, VERSIONE DI GRECO: COME PREPARARSI

Cari maturandi del liceo classico, anche se ancora non conoscete la materia della seconda prova, dovete comunque allenarvi in entrambe le materie! Potrebbe capitare una versione semplice, difficile, di un autore che avete già tradotto, un brano di un’opera che non conoscete… Non importa! Se studiate e vi allenate con costanza, riuscirete a fare un ottimo lavoro. Ecco qualche consiglio nel caso in cui uscisse greco:

  • Ripassate la grammatica: nulla è scontato, dunque una ripassatina, soprattutto dei verbi, non guasta!
  • Ripassate bene la letteratura: se conoscete le opere, vi sarà più semplice comprendere e tradurre bene il testo
  • Allenatevi con i brani di classico: vi aiuterà a conoscere meglio lo stile di ogni autore
  • Fate almeno una versione di greco al giorno: in questo modo memorizerete vocaboli e sarete più veloci nella traduzione

Da non perdere:

SECONDA PROVA MATURITÀ 2018: COME TRADURRE LA VERSIONE DI GRECO

A questo punto non ci resta che darvi qualche dritta su come tradurre bene la versione di greco:

  • leggete attentamente il brano, compresi titolo e introduzione
  • analizzate il brano, individuando per prima cosa i verbi e poi i soggetti
  • fate attenzione, nei periodi complessi ad individuare la principale, poi le coordnate e subordinate
  • cercate tutti i termini sul vocabolario: non si sa mai!
  • controllate i tempi verbali, i casi dei nomi, singolare e plurale
  • revisionate tutto prima di consegnare

Se volete una guida più dettagliata non perdetevi Versione di greco Maturità: come tradurla