Orali Maturità 2019: le date di inizio e fine

Manca ancora uno step affinché voi maturandi possiate ritenervi liberi e possiate iniziare a godervi l’estate e il meritato riposo. Questo step, il più alto e più faticoso, è il colloquio orale in cui verrete esaminati da una commissione fatta da alcuni professori interni e tre esterni. Come sapete ormai la tesina non esiste più, quindi il colloquio orale da quest’anno cambia la modalità di svolgimento. Ma voi non dovete spaventarvi o temere nulla, avete studiato, avrete sicuramente svolto brillantemente le prime due prove e ora non vi resta che dimostrare alla commissione intera la vostra preparazione al colloquio. Ma quando iniziano e quando finiscono gli orali? Andiamo a scoprirlo insieme.

Leggi anche:

Maturità 2019: inizio e fine degli orali

Possiamo immaginare benissimo come vi sentite in questo momento, l’ansia prima degli orali e, soprattutto, quella di scoprire come sono andate le prove scritte. Dovete avere ancora un po’ di pazienza, dovete fare qualche altro piccolo sforzo, continuare a ripetere e poi, finito tutto, potrete considerarvi liberi e pensare a come trascorrere la vostra estate. Per quanto riguarda le date di inizio e fine, saranno le singole scuole, autonomamente, a stabilire i giorni; di solito dovrebbero iniziare almeno due giorni dopo la seconda prova e la scuola è tenuta a pubblicare i voti degli scritti almeno il giorno prima dell’orale in modo che i ragazzi siano già a conoscenza del punteggio con cui si presentano all’ultima prova. Gli orali, quindi, possono iniziare dal 24 in poi e proseguire anche fino alla seconda settimana di luglio; tutto dipenderà dal numero degli alunni nelle classi. Si possono verificare casi di scuole che finiscono entro il primo luglio e altre che, invece, continuano fino alla seconda settimana del mese.

Orali maturità 2019: come prepararsi

Prima di salutarvi e lasciarvi ai vostri appunti, libri e al vostro studio, vogliamo darvi qualche ultimo consiglio su come prepararvi. Innanzitutto vi vogliamo ribadire che da quest’anno avrete la possibilità di scegliere una tra tre buste in cui saranno contenuti documenti, testi, poesie e argomenti da cui partire, la commissione potrà porvi domande sulla tematica Cittadinanza e Costituzione affrontata durante l’anno scolastico, dovrete presentare l’elaborato sull’alternanza scuola lavoro, e, alla fine dell’esposizione e dopo aver risposto a domande poste dalla commissione, vi verranno mostrati i punteggi delle prove scritte. Per ripassare in vista del colloquio, potete dividere le vostre materie in argomenti precisi e fare, da voi, tutti i vari collegamenti. In bocca al lupo e, fidatevi, andrà tutto bene.

Per approfondire: Orale Maturità 2019: griglia di valutazione aggiornata