Sei capitato per caso in questo articolo ma devi sostenere l’esame di Maturità 2018? Scopri tutto sulla terza prova del liceo classico!

DOMANDE GRECO TERZA PROVA 2017: COME RISPONDERE

Dopo questi due giorni di fuoco passati a lottare con la prima e la seconda prova, ora c’è bisogno di un ultimo sforzo. È il momento di far confluire tutte le energie per la terza prova maturità 2017, che come saprete, non è più unica per tutti i maturandi, ma è stabilita dalla vostra Commissione! In questo post vi daremo qualche dritta su come svolgere le domande di greco: scoprite tutto su come rispondere bene e come allenarvi per superare il quizzone al meglio.

Leggete anche: Terza Prova Maturità 2017: domande e ripasso

TERZA PROVA 2017: COME RISPONDERE ALLE DOMANDE GRECO

Il famoso quizzone, ovvero la terza prova, coinvolgerà diverse materie e per il Liceo classico, dato che in seconda prova avete avuto la traduzione di latino, in terza troverete greco! Cosa dovete aspettarvi? Come rispondere alle domande? Le domande di greco potranno essere a risposta multipla, singola o trattazione sintetica degli argomenti e riguarderanno il programma di letteratura greca del quinto anno. Per cui, aspettatevi domande su tutti gli autori, compresa la traduzione e il commento dei brani di classico!

DOMANDE TERZA PROVA GRECO

Cari maturandi, la terza prova si svolgerà il 26 giugno, perciò avete a disposizione ancora qualche giorno per dedicarvi al ripasso! Ci sarà un notevole sforzo da fare, ma noi siamo qui per aiutarvi. Vogliamo farlo proponendovi una piccola ma utile guida per rispondere bene alle domande del quizzone, vedrete, sarà un aiuto indispensabile il giorno della prova! Come sapete, ci sono diverse tipologie di domande e la Commissione può scegliere quale tipologia di quesiti adottare: vi indicheremo quindi come rispondere alle domande di greco, a seconda dei casi,  per la terza prova 2017!

  • TERZA PROVA MATURITÀ TIPOLOGIA A: trattazione sintetica degli argomenti. La tipologia A richiede di parlare di un dato argomento in un numero massimo di righe (di solito tra le 10 e le 20) deciso dalla commissione. Ricordate di leggere bene la domanda, di non andare fuori traccia e di controllare la forma ed eventuali errori;
  • TERZA PROVA MATURITÀ TIPOLOGIA B: quesiti a risposta singola. In questo caso bisogna dare un risposta secca, parlando di un argomento specifico. Occhio a non strafare, a non superare il limiti di righe (di solito al massimo 5) e a rispondere in modo chiaro e corretto.
  • TERZA PROVA MATURITÀ TIPOLOGIA C: quesiti a risposta multipla. Si tratta della tipologia più veloce, ma non pensate che sia la più semplice: una X messa al posto sbagliato può essere fatale! Fate attenzione a valutare bene tutte le opzioni di risposta dunque e quando siete sicuri rispondete.

Per approfondire, leggete: Terza Prova Maturità: come affrontare le sei tipologie

Ricordate di svolgere tutto quello che viene richiesto nella traccia, soprattutto i limiti  imposti sulla lunghezza: allenandovi su questo riuscirete a sintetizzare gli argomenti nel modo giusto, cogliendo solo quello che è fondamentale per scrivere la risposta giusta.
Infine, un ultimo consiglio: il ripasso deve essere rapido, non solo perché il tempo a disposizione non è moltissimo, ma soprattutto perché è sufficiente conoscere i concetti fondamentali.

DOMANDE GRECO TERZA PROVA 2017: COME RISPONDERE

Bene, è quasi tutto. Vogliamo infine darvi qualche consiglio, a nostro avviso molto importante, pèer rispondere bene alle domande. Una sorta di istruzioni d’uso. Eccole:

  • Leggete attentamente le domande. Non c’è bisogno di avere fretta, potrebbe essere pericoloso!
  • Rispondete prima alle domante di cui siete certi della risposta. Tornate sulle restanti solo dopo!
  • Quando date una risposta alle domande aperte, organizzate bene la risposta  prima di iniziare a scrivere
  • Nelle domande a risposta aperta cercate di centrare subito l’argomento e di scrivere l’essenziale.
  • Nelle domande a risposta multipla (a crocette) escludete prima quelle che sono palesemente errate e concentrati su quelle che rimangono.
  • Quando avete finito rileggete attentamente tutti i quesiti per verificare che non siano stati commessi errori.

Per approfondire leggete: