Maturità 2018: come studiare il più velocemente possibile

I tempi ormai stringono e mancano pochissimi giorni all’inizio dell’Esame di Maturità. C’è chi si è tenuto al passo con i programmi scolastici per tutto l’anno e adesso non avrà lacune, chi invece deve recuperare il più velocemente possibile il tempo perso. Fortunatamente esistono delle tecniche per poter assimilare le nozioni in modo rapido così da arrivare all’esame con una preparazione completa anche se il tempo a disposizione è agli sgoccioli. Quindi mettete da parte l’ansia, rimboccatevi le maniche e seguite questi consigli: ci ringrazierete!

Non perderti le nostre maxi guide:

Maturità 2018: le tecniche per studiare in poco tempo

Esistono delle tecniche per memorizzare in modo veloce i programmi scolastici ed arrivare preparati all’Esame di Maturità. Ecco i metodi da sfruttare soprattutto in vista della prova orale:

  • usare la tecnica di lettura veloce: basterà individuare i contenuti veramente importanti di un testo, che di solito costituiscono circa il 30% di tutto quello che vi è riportato, evitando di rileggere più volte una stessa frase; leggere velocemente non consentirà alla mente di distrarsi e servirà ad acquisire nozioni nel minor tempo possibile;
  • memorizzare i concetti con le flashcards: si tratta di fogli o cartoncini in cui vengono appuntati i concetti chiave di un argomento o di una materia; è possibile utilizzare da soli o con i compagni con le flashcards per memorizzare in modo rapido le nozioni più importanti;
  • utilizzare le mappe mentali: esse sfruttano l’apprendimento dei concetti attraverso la memoria visiva; questa tecnica si basa  sull’osservazione attiva di un’immagine che viene scorporata in piccole parti con lo scopo di stabilire le relazioni di causa-effetto tra i vari elementi che la compongono;
  • sfruttare i gesti del corpo: per memorizzare velocemente delle nozioni è molto utile gesticolare; basterà associare un gesto ai concetti da imparare, in questo modo il corpo stesso verrà in vostro soccorso quando avrete delle lacune improvvise;
  • organizzare gruppi di studio: è possibile riunirsi in due o più persone in modo da ripetere ad alta i concetti, interrogarsi a vicenda e correggersi in tal caso saltino fuori degli errori nello studio effettuato.

Maturità 2018: risorse utili

Se devi sostenere tra poco l’esame di maturità, probabilmente potranno servirti queste risorse: