Maturità 2019 Privatisti: modello di domanda candidati esterni

Gli esami di maturità si stanno avvicinando, sono tanti gli studenti che il 19 giugno si siederanno ai banchi di scuola per iniziare le loro prove. Ci saranno anche studenti che, da privatisti, accederanno agli esami, come? Innanzitutto dovranno presentare domanda entro il 30 novembre e per altri, in casi di gravi problemi, la scadenza potrà essere prorogata al 31 gennaio. La domanda ai Direttori Generali della Regione di residenza dovrà contenere tutta la documentazione necessaria precisando, in ordine di preferenza, le 3 istituzioni scolastiche presso cui intende diplomarsi. Dopo aver stabilito quale sarà l’istituto in cui diplomarvi, dovrete contattare il dirigente scolastico il quale vi darà il programma, delle varie materie, da studiare; prima di sostenere l’esame di maturità vi dovrete sottoporre ad un esame preliminare per mezzo del quale il dirigente valuterà se siete in possesso delle conoscenze necessarie per sostenere l’esame.

Leggi anche:

Maturità 2019 Privatisti: come compilare il modello di domanda

Oltre agli studenti che si presenteranno agli esami dopo aver frequentato la scuola per tutto l’anno, ci sono gli studenti privatisti che, per diverse ragioni, non hanno potuto frequentare la scuola e hanno il diritto di poter sostenere gli esami di maturità da privatisti. Dovranno presentare la domanda ai Direttori Generali della Regione di residenza entro il 30 novembre, tuttavia la scadenza potrebbe essere prorogata al 31 gennaio in casi di gravi problemi. La domanda dovrà contenere tutta la documentazione necessaria precisando, in ordine di preferenza, le 3 istituzioni scolastiche presso cui intende diplomarsi; ecco come compilare la domanda:

  • compilate la domanda in modo chiaro inserendo nei contatti il vostro numero di telefono e la mail;
  • fornite una dichiarazione sostitutiva indicando il comune di residenza, i requisiti di accesso, il titolo di studio posseduto;
  • fotocopia del documento di identità;
  • fotocopia del bollettino della tassa erariale;
  • indicate le 3 scuole scelte in cui desiderereste fare gli esami;
  • indicate la lingua o le lingue straniere conosciute.

Maturità Privatisti 2019: chi può presentare la domanda

Possono presentare domanda di partecipazione agli esami di maturità come candidati esterni, gli studenti con almeno uno di questi requisiti:

  • Aver compiuto il diciannovesimo anno di età entro l’anno solare in cui si svolge l’esame e dimostrare di aver adempiuto all’obbligo scolastico;
  • Essere in possesso del diploma di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione da un numero di anni almeno pari a quello della durata del corso prescelto, indipendentemente dall’età;
  • Avere compiuto il ventitreesimo anno di età entro l’anno solare in cui si svolge l’esame. In tal caso i candidati sono esentati dalla presentazione di qualsiasi titolo di studio inferiore;
  • Essere in possesso di titolo conseguito al termine di un corso di studio di istruzione secondaria di secondo grado di durata almeno quadriennale del previgente ordinamento o essere in possesso di diploma professionale di tecnico di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;
  • Aver cessato la frequenza dell’ultimo anno di corso prima del 15 marzo 2018.
  • Gli alunni delle classi antecedenti l’ultima, che intendano partecipare agli esami di Stato in qualità di candidati esterni, che abbiano comunque il requisito di cui alle lettere a)  o  b), devono aver cessato la frequenza prima del 15 marzo 2018.
  • I candidati esterni all’esame di Stato per gli indirizzi di studio di istruzione professionale non sono tenuti a presentare la documentazione relativa al possesso di una eventuale qualifica professionale

Lo svolgimento dell’esame di maturità per privatisti è identico a quello degli altri: prima prova di italiano, seconda prova, terza prova e colloquio orale per cui è prevista, ovviamente, anche la tesina quindi studiate e curatela bene nei dettagli.

Iscriviti al gruppo: Maturità 2019: #esamenontitemo