Seconda prova mista Maturità 2019: il liceo linguistico 

A partire da quest’anno i maturandi si sottoporranno a dei nuovi esami; sono stati tanti i cambiamenti apportati dalla riforma e, tra questi, qualcuno riguarda anche la seconda prova. Oggi ci occupiamo in particolare del liceo linguistico cercando di capire in cosa consisterà la prova e come sarà strutturata. I giovani futuri maturandi alla notizia che riguarda la seconda prova, ovvero che sarà mista e che la traccia sarà su Lingua e cultura straniera 1 e 3, non avranno reagito benissimo, forse si sono fatti prendere dal panico, ma non temete, cerchiamo di capirci qualcosa in più insieme. Ricordate poi che potete contare su un archivio del MIUR ricco di esempi nuovi e, soprattutto, potete farvi un’idea con le simulazioni nazionali: la prima si è svolta il 28 febbraio, mentre la seconda sarà domani 2 aprile.

Non perderti: Materie Seconda Prova Maturità 2019: Liceo Linguistico

Seconda prova mista liceo linguistico: com’è strutturata

Prima di farci prendere dal panico senza motivo, scopriamo insieme come sarà strutturata la seconda prova ricordando che da qui agli esami avete ancora tanto tempo per studiare, perfezionare argomenti in cui credete di avere delle lacune e fare pratica. Secondo quanto stabilito dal Quadro Comune di Riferimento per le lingue straniere, il livello delle prove deve essere B2. Ricordiamo, inoltre, che si tratta di una traccia mista e verterà su Lingua e cultura straniera 1 e lingua e cultura straniera 3 e sarà così divisa:

  1. comprensione di due testi scritti, uno di genere letterario e uno non letterario della lunghezza complessiva di 1000 parole (700 per lingua e cultura straniera 3) con 15 domande aperte e chiuse a cui rispondere.
  2. produzione di due testi scritti, uno argomentativo e l’altro descrittivo o narrativo della lunghezza di 300 parole ciascuno (150 per lingua e cultura straniera 3).

Dal momento che l’esame verterà su due lingue, nella prima parte ci sarà un brano in una lingua e un brano in un’altra, mentre nella seconda parte il candidato dovrà produrre un testo in una lingua e uno nell’altra. Non fatevi spaventare dall’idea della concomitanza delle due lingue, iniziate a studiare e, se avete bisogno, leggete qui:

Seconda prova mista liceo linguistico: come prepararsi

Prima di ogni cosa dovete fare un grande respiro, anzi più di uno, e concentrarvi su quello che stiamo per dirvi. Tutti siamo passati tra quei banchi per sostenere gli esami di maturità e sappiamo bene come ci si senta. Per lo stesso motivo possiamo darvi qualche consiglio utile alla vostra preparazione. Studiate bene durante l’anno, cercate di non trascurare nessun argomento che vi viene spiegato in classe e infine, ma non meno importante, esercitatevi a casa prendendo spunto dalle prove degli scorsi anni, la pratica è il migliore esercizio.

Ecco alcune tracce del liceo linguistico da utilizzare come simulazioni di seconda prova: