Orale Maturità 2019: la riforma del Miur

Sappiamo che con la riforma del nuovo Esame di Stato, il Miur ha deciso di apportare delle modifiche alla prova orale della Maturità. Tutti gli studenti del quinto anno del liceo dovranno quindi tenersi aggiornati per capire quali punti del programma scolastico dovranno approfondire per arrivare preparati alla prova finale. Mesi fa il Miur ha comunicato che all’esame orale la tesina verrà abolita e sostituita con la discussione sull’esperienza di alternanza scuola – lavoro. Ulteriore cambiamento riguarda l’introduzione tra le materie dell’orale di domande sull’analisi del testo e sul programma di Cittadinanza e Costituzione. Vediamo nel dettaglio cosa implica quest’ultima modifica: manca poco all’inizio degli esami, quindi controlla bene cosa fare per arrivare preparato!

Leggi anche: Maturità: consigli per l’esame orale

Orale Maturità 2019: in cosa consiste il programma di Cittadinanza e Costituzione

Gli episodi di bullismo e violenza coinvolgono in maniera sempre maggiore i giovani studenti quindi il Miur ha voluto incentivare lo studio dell’educazione civica all’interno delle scuole. Il programma di Cittadinanza e Costituzione implica, per l’appunto, l’insegnamento dei valori della legalità, della responsabilità, del rispetto nei confronti delle istituzioni e degli altri in qualsiasi tipo di contesto. Per raggiungere questo obiettivo, da quest’anno il Ministero ha deciso di mettere a disposizione degli istituti scolastici una serie di progetti, come le lezioni di Costituzione, i concorsi, gli incontri di studio e di formazione. Di conseguenza la riforma prevede l’inserimento di domande inerenti all’educazione civica all’interno dell’esame orale alla Maturità.

Orale Maturità 2019: le problematiche inerenti alla riforma

La questione dell’inserimento del programma di Cittadinanza e Costituzione nell’ambito dell’Esame di Stato ha fatto sorgere molti dubbi, ma, almeno per quest’anno, il compito di istruire i ragazzi in questa disciplina è stato dato al docente di lettere e storia. Purtroppo però, nel corso dell’anno scolastico, pochi riescono a dedicarvi parte delle loro lezioni e quindi la preparazione degli studenti potrebbe non essere adeguata in vista dell’esame orale.

Leggi anche: