Prima Prova Maturità 2019: in cosa consiste

Segnate questa data: 19 giugno 2019, giorno in cui gli studenti di tutte le scuole superiori affronteranno la Prima Prova di Maturità, che consisterà in un testo scritto a scelta tra 3 tipologie: analisi del testo (tipologia A), testo argomentativo (tipologia B), tema di attualità (tipologia C). Dobbiamo dire che la Prima Prova è considerata da tutti come la prova più facile, in quanto verranno fornite 3 tipologie di testo scritto e si suppone che tra queste tipologie e svariate tracce ce ne sia almeno una che attrae la vostra attenzione. Inoltre avrete 6 ore di tempo per affrontarla, che suggeriamo di dividere così:

  • 10 minuti per la comprensione della traccia
  • 20 minuti per la raccolta delle idee e la stesura della scaletta
  • 1 ora e 30 per la stesura del tema
  • 30 minuti per la prima correzione
  • 30 minuti per la bella copia e la correzione finale

Prima Prova Maturità 2018: cos'è

Prima Prova Maturità 2019: come scrivere un buon tema

Spesso si pensa che per saper scrivere un buon tema, bisogna essere portati, avere talento e passione per la scrittura, la verità è che il segreto sta nel seguire le regole e nell’esercitarsi. Certo avere un buon lessico e conoscere la grammatica aiuta ed è fondamentale quando si viene valutati, ma la struttura del tema, può essere alla portata di tutti. Innanzitutto preparare uno schema e una scaletta, che ci aiuteranno a non andare fuori tema e rimanere concentrati sugli argomenti che vogliamo svilupare e sui collegamenti pertinenti che vorremmo fare. Lo schema prevederà:

  • Introduzione del tema
    Consiste nella presentazione dell’argomento di cui andrai a parlare.
  • Svolgimento del tema
    È la parte centrale e più consistente del tema: innanzitutto bisogna sviluppare la traccia e rispondere alle eventuali domande che vengono poste, argomentare i diversi punti tematico e inserire esempi, considerazioni e opinioni personali (se è previsto dalla tipologia del tema scelto).
  • Conclusione 
    Per ultimo, ma non poco importante è la conclusione: è necessario evitare di cadere nel banale, cercando di mantenere una certa enfasi e riassumene la tua opinione. cercando di lasciare un tocco originale all’elaborato.

Insomma, leggere attentamente la traccia all’inizio, per evitare di andare fuori tema, raccogliere le idee, stendere una scaletta da seguire e organizzare il tempo a tua disposizione, sarà la sequenza vincente per scrivere un buon tema e superare al meglio la prima prova.

Leggi anche: