Seconda Prova Liceo Scientifico Maturità 2018: le soluzioni in aggiornamento

La seconda prova della Maturità 2018 è finita. Come è andata? Per aiutarvi vi forniamo tutte le soluzioni:

Leggete anche: Tracce svolte seconda prova

Quesiti Seconda Prova Matematica 2018: come rispondere

La Maturità è arrivata e i maturandi temono molto la seconda prova. Per quanto riguarda il liceo scientifico poi, quest’anno c’è un motivo in più per stare in agitazione: la traccia di matematica  è stata affidata al commissario esterno! In ogni caso, calma e sangue freddo: in questa guida vi spiegheremo come rispondere ai quesiti, così da non avere problemi e ottenere un buon voto.

Leggi anche:

Quesiti Seconda Prova Matematica 2018: come rispondere

Seconda Prova Liceo Scientifico 2018: breve informazioni sui quesiti

Prima di capire come bisogna rispondere ai quesiti è bene capire in cosa consistono i quesiti e per questo daremo una brevi informazioni su questi, i tempi e il metro di valutazione al fine del voto. I quesiti proposti nella traccia di matematica saranno 10, tuttavia i maturandi dovranno sceglierne solamente 5: si tratta in pratica di esercizi pratici da svolgere, sia con operazioni e svolgimento di funzioni, espressioni, equazioni,  sia fornendo una spiegazione scritta di cosa state facendo e del perché avete svolto determinati passaggi. Per quanto riguarda invece la traccia di matematica (composta da due problemi e 10 quesiti) tenete bene a mente queste informazioni:

  • Durata: per i maturandi di liceo scientifico la seconda prova ha una durata di 6 ore (potete consegnare e uscire dopo 3 ore, ma meglio essere sicuri di aver fatto tutto e bene).
  • Voto: il punteggio massimo per la seconda prova è 15/15, così come gli altri scritti. Vi ricordiamo che la sufficienza si raggiunge con 10/15.

Allenati con le nostre risorse: Simulazione Seconda Prova Scientifico 2018

Traccia di Matematica 2018: come rispondere ai quesiti

Passiamo ora alla fase più importante: capire come rispondere nel migliore dei modi ai quesiti per far sì che la prova sia svolta in tutta sicurezza, senza fare errori così da fare anche una bella figura con i professori interni che vi hanno seguiti nel ciclo quinquennale e con i professori esterni che compongono la commissione. Come già sapete, e come i professori vi avranno già annunciato e ripetuto anche insistentemente dall’inizio dell’anno, la seconda parte della prova di matematica è composta da 10 quesiti: dovrete sceglierne solo 5 a cui rispondere. Dal momento che potete scegliere, leggete attentamente tutte e dieci le tracce per capire quali sono quelle a cui sapete rispondere e una volta scelti i quesiti da risolvere, non badate più agli altri. Ecco dei piccoli e preziosi consigli che vi aiuteranno a svolgere la prova nel migliore dei modi:

  • Innanzitutto iniziate il compito risolvendo i quesiti prima di passare ai problemi poiché questi dovrebbero essere più veloci da risolvere e cercate di risolvere prima di tutto i quesiti che sembrano più facili e veloci, passando poi a quelli su cui bisogna ragionare un po’ di più.
  • Ricontrollate sempre tutti i procedimenti e i calcoli: un solo errore può compromettere il risultato della prova.

Cosa importantissima assolutamente da non sottovalutare è la valutazione prestabilita dei cinque quesiti scelti valgono rispettivamente 15 punti, per un totale di 75 punti. Nello svolgimento della prova bisognerà dimostrare le abilità matematiche acquisite durante gli anni scolastici, abilità logiche e riassuntive e capacità di argomentazione.

Per approfondire:  Traccia Matematica Maturità 2018: Liceo scientifico

Iscriviti al gruppo Facebook Maturità 2018: #esamenontitemo