SECONDA PROVA MATEMATICA MATURITÀ 2018: FORMULARIO SI O NO?

Riguardo alla seconda prova di matematica riemerge come ogni anno il problema di quello che si deve o non si può portare il giorno della prova: penne, calcolatrice non programmabile… e il formulario? Gli studenti smemorati stanno già sperando nell’aiuto di questo prezioso strumento da portare con sé alla Maturità 2018! Sebbene l’idea possa sembrare utopistica, potrebbe divenire realtà perché lo scorso anno infatti, Francesco Erpichini, studente di Pistoia, ed il suo professore di matematica Paolo Palumbo, hanno lanciato una petizione su Change.org per chiedere le adesioni degli studenti affinchè venisse consentito proprio l’uso del formulario per la seconda prova della Maturità 2018.

Scopri anche:

Seconda Prova 2018: tracce svolte

Non perderti la guida completa sulla prova dello scientifico: Seconda Prova Liceo Scientifico Maturità 2018

Il Miur, però, ha detto no: non lascia spazio a ripensamenti in merito a questa richiesta, sottolineando anzi che districarsi tra ciò che è importante studiare a memoria e cosa no “sia un’operazione sofisticata e di grande valore culturale ed educativo”.

Seconda prova matematica Maturit? 2017: formulario s? o no?

SECONDA PROVA MATEMATICA MATURITÀ 2018: FORMULARIO NO

Sarebbe, dunque, definitiva la decisione di non permettere l’utilizzo di un formulario. Nonostante le polemiche, la verità è una sola: come l’anno scorso, molto probabilmente anche quest’anno la traccia di Matematica dovrà essere affrontata armati solo di calcolatrice, penna e buon senso. Dunque non perdete tempo: ricominciate a studiare e imparate a memoria le formule. Il risultato è solo nelle vostre mani.

Iscrivetevi al gruppo: Maturità 2018: #esamenontitemo