SECONDA PROVA MATURITÀ 2019 TRACCIA ISTITUTO TECNICO GRAFICA E COMUNICAZIONI

Per chi frequenta il quinto anno delle superiori non bisogna mai abbassare la guardia, nemmeno quando mancano ancora mesi all’Esame. In particolare, quest’anno gli Esami di Maturità vestiranno nuovi abiti per cui è bene cominciare a familiarizzare con le nuove tracce e capire come funzionerà la nuova seconda prova. La Maturità 2019 vi attente, quindi dovete iniziare a studiare fin da subito! Se frequenti l’Istituto Tecnico Grafica e Comunicazioni, devi sapere che per i due indirizzi la seconda prova è diversa e il Miur può scegliere tra 3 materie per ciascuno. Attenzione: da quest’anno è possibile che nella seconda prova vengano inserite più discipline, quindi occhio ai pronostici e studiate tutte le materie caratterizzanti! In ogni caso, in attesa dell’annuncio delle materie di fine gennaio, ecco alcune informazioni utili sulle tracce.

MATURITÀ 2019, SECONDA PROVA GRAFICA E COMUNICAZIONI: MATERIE

Per le due articolazioni dell’istituto tecnico Grafica e Comunicazioni il Miur può scegliere tra le seguenti materie:

Materie maturità 2019 seconda prova Istituto tecnico Grafica e Comunicazioni:

  • Progettazione multimediale
  • Tecnologia dei processi di produzione
  • Laboratori tecnici

Materie maturità 2019 seconda prova Istituto tecnico Grafica e Comunicazioni – articolazione tecnologie cartarie:

  • Tecnologie dei processi di produzione e laboratorio
  • Impianti di cartiera e disegno
  • Laboratori tecnici

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019: LA TRACCIA DI GRAFICA E COMUNICAZIONI

Il Miur ha dunque previsto due tracce diverse per le articolazioni in cui è diviso l’istituto tecnico Grafica e Comunicazioni. Ecco qualche informazione a riguardo:

  • Seconda prova maturità 2019 Grafica e comunicazione: la traccia è composta da due parti. Nella prima parte il candidato dovrà progettare, studiare e realizzare una grafica di comunicazione pubblicitaria o individuare e scegliere i processi tecnologici dei materiali di produzione per realizzare un elaborato già progettato. Nella seconda parte invece bisognerà rispondere ad alcuni dei quesiti proposti. La prova ha una durata massima di 8 ore e potrà essere eseguita con qualsiasi tecnica (collage, disegno, digitale ecc…). Si potranno utilizzare strumenti da disegno e consultare cataloghi e riviste per l’eventuale utilizzo di immagini, sia in formato cartaceo che digitale. Si possono utilizzare strumenti come computer, scanner, macchina fotografica digitale, fotocopiatrice, stampante e, se sono disponibili, programmi utili come disegno vettoriale, impaginazione, fotoritocco. Non è consentito l’accesso ad internet.
  • Seconda prova maturità 2019 Tecnologie cartarie: anche qui la prova è divisa in due parti. Nella prima parte bisognerà svolgere un tema seguendo tutte le indicazioni della traccia, mentre nella seconda parte bisognerà rispondere ad alcuni quesiti proposti. La prova ha una durata massima di 6-8 ore ed è possibile utilizzare il manuale del perito tecnico. Ci sono 3 tipologie di traccia:
    – analisi di problemi tecnologici
    – lavori di ideazione e progettazione
    – sviluppo di strumenti per trovare soluzioni a problemi organizzativi e gestionali

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019: TRACCE ANNI PRECEDENTI

Vuoi avere altre informazioni o vuoi sapere come prepararti al meglio? Ecco le risorse per allenarti in vista della prova ufficiale:

Leggi anche: Materie Maturità 2019: seconda prova

E per altri dubbi su prove e tesina? Chiedici aiuto sul gruppo Facebook Maturità 2019: #esamenontitemo