Seconda Prova Maturità 2019: le simulazioni del MIUR

Pronti ad affrontare la nuovissima seconda prova? Il MIUR quest’anno si è dato proprio da fare e ha scombussolato un po’ qua e là l’assetto tradizionale del secondo scritto di Maturità. Tuttavia, noi vi diciamo a gran voce: “Niente paura!”. Sì, non abbiate timore, in fondo le materie da studiare sono sempre le stesse e più o meno la struttura è rimasta la stessa degli anni passati, tranne in pochissimi casi. La novità di quest’anno è la traccia mista, vale a dire incentrata su due materie, ma non dovete assolutamente preoccuparvi perché, affinché vada tutto bene, basta studiare e allenarsi bene nelle prossime settimane. Inoltre, il Ministero per aiutarvi ha fissato due simulazioni nazionali, così da iniziare a familiarizzare con quelle che saranno le tracce del 20 giugno. La prima simulazione si è svolta il 28 febbraio, mentre la prossima si svolgerà il 2 aprile. Cosa fare quindi? Noi vi consigliamo di utilizzare le simulazioni ufficiali anche a casa, in modo da fissare bene tutti i passaggi da seguire durante la seconda prova ufficiale. Ecco quelle somministrate il 28 febbraio in attesa dei prossimi esempi.

Simulazioni Seconda Prova 2019: tracce del MIUR

Per aiutare i maturandi in crisi il Ministero ha dunque fissato due simulazioni nazionali e ha arricchito il suo archivio con i nuovi esempi di traccia, utili agli studenti per placare i loro animi e iniziare ad allenarsi per la prova. Per poter usufruire di questa opportunità non dovete fare altro che accedere all’archivio del Ministero e selezionare tra licei, tecnici e professionali. Fatta la prima selezione, cercate il vostro indirizzo e scaricate la traccia:

  1. Simulazioni seconda prova licei MIUR
  2. Simulazioni seconda prova tecnici MIUR
  3. Simulazioni seconda prova professionali MIUR 

Seconda Prova Maturità 2019: simulazioni ed esempi

Per riuscire a svolgere una prova perfetta dovete fare attenzione alle regole di svolgimento della traccia ufficiale. Ricordate che per molti indirizzi ci saranno due materie, quindi bisogna ripassare bene entrambe. Fatto ciò, dovete seguire attentamente ciò che chiede la traccia, controllando che i contenuti siano corretti, che i calcoli siano fatti bene e che le traduzioni siano giuste. Ovviamente, lo studio e l’allenamento sono importantissimi per arrivare preparati e sicuri al secondo scritto dell’Esame di Stato. Ecco allora alcune simulazioni utili per capire come prepararsi ad affrontare la nuova prova: