SIMULAZIONE SECONDA PROVA MATURITÀ 2019 TECNICO AGRARIO

Per arrivare alla seconda prova di Maturità 2019 sani e salvi bisogna non solo studiare bene i programmi scolastici, ma anche allenarsi con esempi di seconda prova, in modo da familiarizzare il più possibile con la traccia del secondo scritto di Maturità. A tal proposto il Miur offre ai maturandi la possibilità di esercitarsi con simulazioni apposite, vale a dire con tracce simili a quelle ufficiali che i ragazzi dovranno svolgere il giorno della seconda prova maturità 2019. Ricordate che quest’anno la traccia sarà mista, quindi per avere la certezza di cosa vi ritroverete alla prova ufficiale dovrete affrontare le simulazioni nazionali: la prima si è svolta il 28 febbraio, mentre la prossima sarà il 2 aprile. In questo articolo vi forniremo una simulazione di seconda prova per il Tecnico Agrario ad indirizzo Produzione e Trasformazione: la traccia riguarda la materia Trasformazione dei prodotti: utilizzatela per allenarvi e per iniziare a capire più o meno come funzionerà l’Esame di stato. La seconda prova in generale ha subito alcune modifiche, anche se per i tecnici in sostanza è cambiato poco, a parte il fatto che ci sarà una traccia mista; quindi, potete utilizzare le vecchie tracce per esercitarvi ma ricordate di allenarvi soprattutto con i nuovi esempi che verranno forniti dal Ministero.

Non perderti: Simulazioni seconda prova Tecnici

simulazione seconda prova 2017 tecnico agrario

SECONDA PROVA 2019, SIMULAZIONE PER IL TECNICO AGRARIO: TEMA DI TRASFORMAZIONE DEI PRODOTTI

La simulazione messa a disposizione dal Miur che vi proponiamo qui contiene una traccia su Trasformazione dei prodotti, la materia uscita nel 2017 per l’articolazione Produzione e Trasformazione. Il compito è composto da due parti: occorre svolgere la prima parte seguendo attentamente cosa chiede la traccia e illustrando passo passo tutti i punti richiesti, mentre per quanto riguarda la seconda parte bisogna rispondere a due dei quattro quesiti proposti. Ricorda che quest’anno la prova ha una durata massima di 6-8 ore, non è consentito l’utilizzo di manuali o prontuari, mentre invece è possibile utilizzare un dizionario di lingua italiana. Una volta consegnate le tracce, i candidati potranno lasciare l’aula non prima che siano trascorse 3 ore. Detto questo, non vi rimane che iniziare ad esercitarvi! Ecco la simulazione fornita dal Miur:

SIMULAZIONI SECONDA PROVA: RISORSE UTILI

Non perderti tutto quello che ti serve per arrivare preparatissimo alla seconda prova di Maturità:

Hai bisogno di qualche consiglio specifico? Iscriviti al nostro gruppo Facebook Maturità 2019: #esamenontitemo