Come svolgere correttamente la Terza Prova 2018

Ancora non ci credete, ma ormai è fata: alla Maturità 2018manca solo la terza prova e l’orale! Noi vi sosterremo fino alla fine e in questa guida vi forniremo alcuni preziosi consigli su come superare la terza prova senza intoppi e soprattutto su come riuscire a raggiungere un punteggio abbastanza alto.

Allenati con le nostre risorse:

Terza Prova Maturità 2018: informazioni

Innanzitutto, conosciamo il nemico! La Terza Prova dell’Esame di Stato 2018 si svolgerà il 25 giugno e durerà al massimo tre ore. La durata varia in base ai quesiti scelti dal Consiglio di Classe. Le tipologie di quesito sono 6:

  • Tipologia A Terza Prova: trattazione sintetica
  • Tipologia B Terza Prova: domande a risposta singola
  • Tipologia C Terza Prova: domande a risposta multipla
  • Tipologia D Terza Prova: problemi a soluzione rapida
  • Tipologia E Terza Prova: analisi di casi pratici e professionali
  • Tipologia F Terza Prova: sviluppo di progetti

Le materie oggetto della terza prova potranno essere al massimo cinque e in numero di quesiti varia in base al tipo di domanda scelto dal Consiglio di Classe.

Non perdete: Terza Prova 2018: quante e quali materie sono?

Come svolgere bene la Terza Prova

Bene, adesso veniamo a noi! Come riuscire a superare indenni il quizzone di Maturità? Ecco i nostri consigli da seguire a menadito:

  1. Studiare bene: non abbiamo scoperto l’acqua calda, ma lo ribadiamo in quanto molti sottovalutano questo particolare. Per la terza prova bisogna studiare accuratamente e porre maggiore attenzione a date, formule, titoli di opere e così via. Questo perché si tratta di domande specifiche e non ci sono alternative: o si sa o non si sa!
  2. Allenarsi: a questo punto dell’anno sapete quali saranno le tipologie di domanda che affronterete all’esame. Quindi, allenatevi più che potete, in quanto questo è un metodo efficace per memorizzare i concetti.
  3. Leggere bene le domande: una volta che vi troverete faccia a faccia con la prova, la prima cosa da fare è leggere attentamente i quesiti e svolgere quelli su cui si è più sicuri.
  4. Lasciare per ultimi i quesiti a cui non si sa rispondere: per non perdere tempo, risolvete prima le domande a cui sapete dare una risposta e lasciate gli altri per ultimi, così da avere più tempo per concentrarsi e trovare una soluzione.
  5. Gestire il tempo: di tanto in tanto controllate l’orologio e cercate di gestire al meglio il tempo, lasciandovi una decina di minuti per riguardare il compito.
  6. Revisione: prima di consegnare, controllate attentamente il compito, correggendo anche eventuali errori di forma, calcoli e così via.

Ecco altri preziosi consigli: Terza prova di maturità, come organizzare il ripasso finale