Maturità 2018: quando si consegna la tesina?

Panico totale: domani iniziano gli Esami di Maturità 2018 e non sai proprio che pesci pigliare? Effettivamente, le cose da fare ancora sono tante, ma vi consigliamo, per oggi, di concentrarvi unicamente sulla prima prova. Sappiamo bene che molti di voi sono ancora alle prese con la tesina di maturità: si tratta di un lavoro che vi ha preso buona parte dell’anno e sembra sempre che manchi qualcosa, dai collegamenti agli argomenti scelti che quasi quasi non vi convincono più. Inoltre, c’è una cosa che è poco chiara, vale a dire il termine di consegna. Quando? C’è chi dice il giorno della prima prova, c’è invece chi dice direttamente all’orale. Cerchiamo allora di chiarire una volta per tutte quando va consegnata la tesina e in che modalità.

Consegna Tesina Maturità: regolamento del Miur

Per fortuna, il Miur è preciso nei minimi dettagli, quindi sappiamo con certezza come procedere anche in questa occasione. Secondo quanto leggiamo nell’articolo 14 del Decreto 350 del 2 maggio, il giorno della prima prova il Presidente di Commissione chiede agli studenti come hanno intenzione di cominciare l’esame orale. Nello specifico, occorre comunicare la tipologia di lavoro (tesina, mappa concettuale, PowerPoint), il titolo, il progetto e l’alternanza scuola lavoro che si è svolta. In sostanza quindi, non bisogna consegnare la Tesina il giorno della prima prova, ma semplicemente comunicarne i dettagli. Potete quindi portare la tesina direttamente il giorno dell’orale o magari qualche giorno prima se volete essere più sicuri.

Tesina Maturità 2018: gli ultimi ritocchi

Bene, a questo punto siamo convinti che avete concluso la vostra tesina, quindi non vi rimane che rifinirla per bene. Stampate una bella copertina personalizzata, facendo attenzione a mettere tutte le informazioni che servono. Rileggete con calma tutto il testo per correggere eventuali errori, sistemate l’impaginazione, i numeri di pagina, i titoli e così via. Fate attenzione ad inserire le immagini al punto giusto e, quando siete sicuri stampate il tutto. A questo punto non vi rimane che attendere il giorno dell’orale. Noi, in ogni caso, vi diamo ancora qualche piccolo suggerimento: