Prima Prova Maturità 2019: la traccia sull’Ecosostenibilità

Quasi non ci credete, ma quest’anno sosterrete gli Esami di Maturità 2018! Inizierete con la prima prova: paura, eh? Non preoccupatevi, è assolutamente normale, anzi l’adrenalina vi servirà poi per darvi la carica giusta e riuscire a svolgere perfettamente la prova. A breve impazzirà il tototema e i maturandi hanno ancora un po’ le idee confuse sulle tracce che potrebbero uscire, dall’autore dell’analisi del testo agli argomenti della tipologia B, del tema storico e della traccia di attualità. Sappiamo che il Miur spesso prende ispirazione da anniversari ma anche da argomenti fortemente attuali. In ogni caso non possiamo averne la certezza fino al 19 giugno, quando vi saranno consegnate le tracce di prima prova. Noi continueremo a fare supposizioni, e in questo articolo ci concentreremo su una tematica attuale: l’ecosostenibilità. Scopriamo di cosa si tratta e quali potrebbero essere le tracce che verteranno su tale argomento.

Non perdete:

Prima Prova 2019: cos’è l’Ecosostenibilità

Sapete cosa significa Ecosostenibilità? Si tratta, in sostanza, delle pratiche umane portate avanti secondo principi ecologisti all’interno di un quadro di sviluppo sostenibile. L’idea centrale è quella del rinnovamento delle risorse, cioè il riciclare e il riutilizzare più volte gli oggetti, in modo che la generazione successiva abbia la possibilità di utilizzare lo stesso numero di risorse. Occorre adoperarsi affinché il futuro sia caratterizzato da un mondo sano, ma per farlo è necessario anche che i paesi promulghino leggi che limitino l’emissione di CO2 nell’atmosfera e la produzione di residui chimici. Bisogna cercare di riciclare il più possibile e ridurre l’uso di materiali inquinanti, come ad esempio la plastica. A tal proposito, l’Unione Europea ha deciso di mettere al bando, entro il 2021, gli oggetti monouso fatti di plastica, come cotton fioc, cannucce, piatti, posate, stecche per palloncini, sostituibili con materiale ecologico. Riguardo invece ad altri oggetti di plastica molto utilizzati, come i contenitori per il cibo, l’UE consiglia di limitarne l’uso in attesa di trovare un’alternativa.

Tracce Prima Prova 2019 sull’Ecosostenibilità

Quali potrebbero essere le tracce di prima prova incentrate sull’ecosostenibilità? A nostro avviso l’argomento potrebbe essere oggetto della tipologia B (ambito socio-economico e ambito tecnico-scientifico) o del tema di attualità:

  • Saggio breve o articolo di giornale sull’Ecosostenibilità: la traccia di tipologia B potrebbe quindi contenere una serie di documenti sull’ecosostenibilità, tra cui anche la nuova legge dell’Unione Europea. Vi ricordiamo di fare attenzione all’argomento della traccia, ma soprattutto alla struttura del testo, che dovrà avere un titolo, una destinazione, un’introduzione, un corpo centrale con la discussione dei documenti e una conclusione. Ovviamente, occhio alle differenze di stile e lessico tra saggio breve e articolo di giornale.
  • Tema di attualità sull’Ecosostenibilità: in alternativa, la tematica potrebbe essere proposta nella tipologia D. In questo caso fate moltissima attenzione a ciò che vi chiede la traccia e cercate di coprire tutti i punti richiesti evitando di divagare troppo e andare fuori traccia. Riguardo alla struttura, si tratta di un tema classico, quindi non dovrete fare altro che strutturare il testo in introduzione, corpo centrale e conclusione e stare attenti alla forma.

Prima Prova: risorse utili

Per svolgere perfettamente la prima prova leggi qui: