Seconda Prova Liceo Classico 2019: traduzione e analisi inviataci da una collaboratrice

La seconda prova della Maturità 2019 volge al termine, ma noi siamo sempre qui con voi ad aggiornarvi su tutto quello che sta accadendo. Gli studenti del Liceo Classico hanno affrontato con coraggio la nuova seconda prova, traducendo un brano tratto dalle Historiae di Tacito e rispondendo ai 3 quesiti in cui bisognava argomentare il contenuto e confrontarlo con un testo in greco tratto dalla Vita di Galba di Plutarco. La versione di latino e il testo in greco raccontano la fine dell’imperatore Galba, ucciso dai pretoriani i quali in seguito hanno poi proclamato imperatore Otone. Avete svolto correttamente la traduzione? Come vi sono sembrate le domande? Adesso dovete solo rilassarvi e intanto date un’occhiata insieme a noi alla traduzione svolta da Maria Di Lorenzo, una nostra cara collaboratrice.

Non perdere:

Versione di Latino 2019: traduzione di Maria Di Lorenzo

Il 15 gennaio l’aruspice Umbricio dichiara a Galba, nel momento in cui stava compiendo sacrifici dinanzi al tempio di Apollo, che le viscere erano sfavorevoli e che c’era un’insidia incombente ed un nemico in casa, mentre Otone ascoltava (infatti si trovava vicinissimo) ed interpretava di contro ciò come buon augurio e confacente alle proprie idee. Poco dopo il liberto Onomasto gli annuncia che era atteso dall’architetto e dagli appaltatori, era stata concordata questa come indicazione dei soldati che si erano già radunati e della congiura che era stata preparata.
Otone, mentre si allontanava avendo simulato a coloro che chiedevano spiegazione, che stavano per essere acquistati da lui stesso dei poderi che erano ammirevoli per l’antichità e che per questo bisognava guardarli prima da vicino (esaminarli), appoggiandosi allo schiavo, si dirige per la casa di Tiberio verso il Velabro, da lì si avvia in direzione del miliare aureo sotto il tempio di Saturno. Qui 23 guardie del corpo strette le spade rapiscono l’imperatore mentre veniva salutato e che era preoccupato per la scarsezza di coloro che lo salutavano e che era stato fatto montare frettolosamente in sella; all’incirca altrettanti soldati lo aggrediscono durante il percorso, alcuni con consapevolezza, la maggior parte per la stranezza, alcuni con grida e con spade, altri in silenzio, in procinto di prender coraggio a seconda della situazione.

Versione di Latino Seconda Prova 2019: analisi

Qui sotto l’analisi della versione:

  1. octavo decimo kalendas Februarias haruspex Umbricius ….. praedicit: Proposizione principale
    1A praedicit: predicato verbale
    1B haruspex Umbricius: nominativo soggetto (Haruspex apposizione)
  2. sacrificanti Galbae: dativo, complemento di termine con participio congiunto – sacrificanti che esprime contemporaneità
    2 A pro aede complemento di luogo
    2B Apollinis genitivo complemento di specificazione
  3. tristia exta: proposizione oggettiva in cui è sottinteso il verbo essere retta da praedicit
    Et instantis insidias … ac domesticum hostem: oggettive coordinate alla precedente, stesso costrutto
  4. audiente Othone: ablativo assoluto con idea di contemporaneità
  5. nam proximus adstiterat: proposizione esplicativa
    5A nam: congiunzione esplicativa
    5B proximus: nominativo soggetto si riferisce a Otone
    5C adstiterat: predicato verbale
  6.  idque: interpretante ablativo assoluto coordinato al precedente stesso costrutto sottinteso Othone
    6A id: accusativo complemento oggetto retto da interpretante
    6B ut: avverbio di modo
    6C laetum: accusativo riferito a id valore di complemento predicativo dell’oggetto
    6D e contrario: espressione avversativa
    6E et prosperum: accusativo coordinato a laetum complemento predicativo dell’oggetto
    6F suis cogitationibus: dativo complemento di termine più attributo
  7. Nec multo post libertus ….. nuntiat: proposizione principale
    7 A nuntiat: predicato verbale
    7B libertus Onomastus: nominativo soggetto – libertus apposizione
    7C nec multo post: complemento di tempo
  8. expectari eum ab architecto et redemptoribus: proposizione oggettiva – eum expectari retta da nuntiat
    – Ab architecto et redemptoribus complementi d’agente
  9. quae significatio … convenerat: proposizione con valore esplicativo
    9 A convenerat: predicato verbale
    9B quae: nesso relativo caso nominativo soggetto
    9C significatio: nominativo complemento predicativo del soggetto
    9D coeuntium iam militum: genitivo complemento di specificazione con valore dichiarativo genitivo dichiarativo – coeuntium participio aggettivale
    9E et paratae coniurationis: stesso costrutto del punto 9D
  10. Otho digressus … innixus liberto per Tiberianam domum in Velabrum ….pergit: proposizione principale
    10 A pergit: predicato verbale
    10B Otho: nominativo soggetto
    10 C digressus: participio congiunto con valore temporale con idea di contemporaneità
    10D innixus: participio congiunto riferito al nominativo esprime una proposizione modale
    10E liberto: dativo complemento di termine
    10F per Tiberianam domum: moto per luogo
    10G in Velabrum: moto a luogo
  11. 11 Causam requirentibus …. Cum Finxisset: proposizione narrativa
    11 A finxisset: predicato verbale della narrativa
    11B requirentibus: caso dativo, complemento di termine participio sostantivato
    11C causam: accusativo complemento oggetto retto da requirentibus
  12. emi … suspecta: proposizione oggettiva retta da finxisset
    12A emi: infinito presente passivo verbo dell’oggettiva
    12B sibi: dativo complemento d’agente
    12C praedia suspecta: accusativo – suspecta participio aggettivale soggetto dell’oggettiva
  13. Eoque prius exploranda: coordinata alla precedente oggettiva con un gerundivo che sottintende “esse” che ha valore di oggettiva con perifrastica passiva
  14. Inde ad miliarium … Saturni: Proposizione locativa retta dal verbo pergit
    14A inde: congiunzione introducente una locativa
    14B pergit: predicato verbale
    14C ad miliarium aureum: moto a luogo
    14D sub aedem: stato in luogo
    14E Saturni: genitivo complemento di specificazione
  15. Ibi tres viginti speculatores …. Strictis mucronibus rapiunt: proposizione principale
    15A rapiunt: predicato verbale
    15B ibi: avverbio di luogo
    15C tres et viginti speculatores: nominativo soggetto + attributo espresso dall’aggettivo numerale
    15D strictis mucronibus: ablativo semplice, complemento di modo con il participio aggettivale strictis
    15E imperatorem consalutatum: accusativo, complemento oggetto retto da rapiunt con participio congiunto consalutatum con valore di contemporaneità ac trepidum
    – Ac: congiunzione trepidum accusativo aggettivo riferito al complemento oggetto
    – Paucitate: ablativo complemento di causa
    – Salutantium: genitivo complemento di specificazione espresso da un participio sostantivato
    – Et sellae festinanter impositum: Coordinato sempre all’accusativo
    – Impositum: participio congiunto riferito sempre ad imperatorem impositum sellae, locuzione di luogo
    – Festinanter: avverbio
  16. Totidem ferme milites in itinere adgregantur: proposizione principale
    16A adgregantur: predicato verbale
    16B totidem milites: nominativo soggetto con attributo espresso da totidem aggettivo numerale indeclinabile
    16C ferme: avverbio
    16D in itinere: in + ablativo, stato in luogo17 alii conscientia proposizione principale con valore esplicativo
    17 A Alii nominativo soggetto
    17B si sottintende il verbo adgregantur
    17C coscientia ablativo complemento di modo
  17. plerique miraculo: stesso costrutto del punto precedente
  18. pars clamore et gladiis … sumpturi animum ex eventu: proposizione che è retta dal participio futuro che in questo caso esprime intenzionalità, con l’idea di…
    18 A pars: nominativo soggetto
    18B clamore et gladiis: ablativi complementi di modo
    18C animum: accusativo complemento oggetto retto da sumpturi
    18D ex eventu: ex + ablativo complemento che esprime conformità
  19. pars silentio …. Animum ex eventu sumpturi: come analizzato nel punto precedente