Seconda Prova 2019 Liceo Classico: novità

Gli studenti del Liceo Classico in questi giorni hanno un bel po’ di cose su cui discutere: oltre all’Esame di Stato 2019 in generale completamente rivoluzionato, c’è soprattutto la seconda prova che desta una certa preoccupazione. Ebbene sì, la classica versione della Maturità, quella che per decenni ha fatto dannare gli studenti di intere generazioni con le traduzioni di latino o di greco, è stata rivisitata in struttura e modalità di somministrazione. Niente paura: la seconda prova del liceo classico non si discosta molto dalla versione precedente, tuttavia bisogna fare attenzione ad alcune importanti modifiche che influenzeranno lo studio e il ripasso per la Maturità.

Materie seconda prova 2019 Liceo Classico: latino e greco

Le materie caratterizzanti della prova rimarranno sempre le stesse ma probabilmente diremo addio alla regola dell’alternanza: quest’anno i maturandi si aspettano la versione di latino, ma a quanto pare è possibile che le materie caratterizzanti vengano inserite entrambe nella seconda prova 2019. Ovviamente, non temete, non ci saranno due versioni, ma i ragazzi verranno testati sulle materie attraverso confronti e quesiti.

Seconda Prova liceo Classico: struttura

La struttura della seconda prova del liceo classico ha subito un’importante modifica e sarà un po’ più complessa rispetto agli anni passati. In primo luogo, la traccia sarà divisa in due parti:

  1. Nella prima parte ci sarà un testo in prosa in latino o in greco di un massimo di 12 righe da tradurre in italiano. Il brano sarà introdotto da un titolo, una breve introduzione e da un pre-testo e un post-testo in italiano che ne facilitino la comprensione.
  2. Nella seconda parte ci saranno tre quesiti che potrebbero riguardare il contenuto, il significato del brano, la riflessione personale o l’analisi del testo.

Questo nel caso in cui la prova dovesse essere incentrata su una delle due materie caratterizzanti. Nel caso in cui invece il MIUR dovesse optare per entrambe la struttura sarà la seguente:

  1. La prima parte sarà incentrata sulla traduzione di un brano in prosa latino o greco nelle stesse modalità del primo caso.
  2. La seconda parte ci sarà un testo nell’altra lingua corredato da tre quesiti incentrati sul confronto dei due testi e sull’analisi del contenuto. Il maturando dovrà rispondere facendo un confronto con riflessioni critiche sui due testi.

Seconda Prova Liceo Classico 2019: voto e durata

Attenzione: vista la complessità della nuova seconda prova del Liceo Classico i ragazzi dovranno svolgere il compito in un massimo di 6 ore e non più in 4. Inoltre, ricordate che è stato modificato anche il punteggio della prova: il voto massimo sarà 20 con la sufficienza fissata a 12.

Allenatevi con le nostre risorse: