Maturità 2018, cosa fare dopo?

Forse è presto per iniziare a parlarne, ma avete pensato a cosa fare dopo gli Esami di Maturità? Vi piacerebbe continuare con gli studi e iscrivervi all’università o cercarvi un lavoro? Questa domanda ci appare molto familiare, perché tutti, e dico tutti, ce lo siamo chiesti appena finiti gli esami di maturità. E’ importante pensarci perché c’è in ballo il vostro futuro che deve prendere, necessariamente, una direzione; che sia all’università o alla ricerca di un lavoro, le vostre vite dovranno andare avanti dopo gli esami di maturità. Indubbiamente ora i vostri pensieri saranno occupati da altro, dalle interrogazioni, dagli ultimi compiti in classe, dall’idea di come strutturare la vostra tesina e dalla voglia di arrivare pronti e preparati agli esami; noi, però, vogliamo darvi qualche spunto che vi servirà per decidere se continuare con gli studi o cercarvi un lavoro.

Cosa fare dopo la maturità: i motivi per iscriversi all’università

Non vogliamo affliggervi con questo tema perché sappiamo che al momento avete altri pensieri: interrogazioni, ultimi compiti in classe, come strutturare la vostra tesina e la voglia di continuare a studiare per arrivare pronti e preparati all’esame di maturità. E’ anche vero, però, che dovete cominciare a pensare a cosa fare del vostro futuro; dovrete decidere se proseguire con gli studi oppure cercarvi un lavoro. Vogliamo darvi una mano in questa scelta, aprendovi gli occhi e facendovi riflettere sull’importanza di andare all’università. Se durante gli anni delle scuole superiori siete rimasti colpiti da una determinata materia e ci avete messo passione nel studiarla, sarebbe bello proseguire in questo verso, continuando a studiare e scoprendo nuovi aspetti che, durante le scuole superiori, non avete approfondito. Continuare con gli studi, ovviamente, vi consente di informarvi in maniera costante e di aumentare il vostro bagaglio culturale e di informazioni e,per finire, probabilmente, avere quel famoso pezzo di carta in più vi aiuterà a trovare lavoro. Ovviamente, ricordate di valutare bene quale Facoltà scegliere, ecco una guida che potrebbe fare al caso vostro:

Cosa fare dopo la maturità: perché cercare un lavoro?

Non c’è scritto da nessuna parte che sia obbligatorio continuare gli studi andando all’università. Le persone intelligenti e mature conoscono anche i propri limiti e, se sentono di non aver più voglia, tempo e pazienza per stare sui libri, fanno bene ad appendere i libri al chiodo e mettersi seriamente alla ricerca di un lavoro; non tutti sono portati per lo studio, e non c’è niente di male. I ragazzi, che a stento riusciranno a portare a casa il diploma di maturità, fanno bene a cercare un lavoro; oggi sono diversi i campi in cui la laurea non è richiesta ma è sufficiente il diploma, per cui non avranno difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro. Andare a lavorare, tra l’altro, non significa smettere di informarsi: per imparare, per informarsi c’è sempre tempo, basta guardare il telegiornale, un documentario, leggere tanti libri e fare ricerche approfondite in internet. Se avete bisogno di alcune dritte non perdete tutti i nostri preziosi consigli:

Non perderti: