Materie Seconda Prova Maturità 2018: Tecnico per il Turismo

La Maturità 2018 è quasi alle porte: le materie di seconda prova sono uscite a fine gennaio insieme a quelle dei commissari esterni (per saperne di più leggete: Materie Maturità 2018: Seconda Prova) mentre ieri è stato annunciato che sono state definite le tracce delle prove scritte. Una notizia delle settimane passate: gli studenti di Servizi Commerciali Curvatura Turismo si sono visti cambiare la materia di seconda prova che nell’annuncio di gennaio risultava essere Inglese. In realtà si trattava in un errore, a cui il Miur ha rimediato in questi giorni sostituendo Inglese con Tecniche Professionali dei servizi commerciali.

Non perderti la guida completa: Seconda prova maturità 2018 Tecnico per il Turismo

Seconda prova Istituto tecnico per il Turismo: materie

Per quanto riguarda il tecnico per il turismo, le materie tra cui hanno scelto sono le seguenti:

  • Discipline turistiche e aziendali
  • Lingua inglese
  • Seconda lingua comunitaria

Questo ultimo anno dovrete affrontarlo con tutta la costanza e la caparbietà di cui disponete in modo da arrivare pronti e preparati per affrontare i tanto attesi, e temuti, esami di maturità. I ragazzi che si troveranno ad affrontare la seconda prova all’Istituto tecnico per il Turismo avranno poca scelta in quanto la materia è una sola: discipline turistiche e aziendali. Scopriamo insieme i nostri consigli.

Seconda prova Istituto tecnico per il Turismo: come prepararsi

Per arrivare preparati agli esami di maturità, e nello specifico alla seconda prova, dovrete essere costanti nello studio durante l’anno. Dovrete cercare di non perdere nessuna lezione, di assistere alla spiegazione, prendere appunti, chiedere se non avete capito bene e studiare a casa. Se credete ci siano delle materie in cui pensate di essere più carenti, approfonditele magari con l’aiuto di qualche compagno di classe più preparato o chiedete all’insegnante stesso. Un altro, e ultimo, trucco efficace è quello di cercare le ultime prove di maturità che sono state sottoposte ai ragazzi, e cercare di farle a casa o da soli o in gruppo, con i vostri compagni. A noi non resta che darvi una pacca sulle spalle, virtuale, e incoraggiarvi in questo cammino.  

Allenati con le tracce degli anni precedenti e le simulazioni: